Emissioni di CO2, le grandi imprese slovacche contro la riforma dell’UE

La decisione del Parlamento europeo di congelare in futuro la vendita dei certificati di emissione di CO2 da parte delle grandi industrie, e aumentarne il costo, potrebbe avere effetti pesanti su diverse aziende slovacche manifatturiere che emettono grandi quantità di fumi. Hospodarske Noviny ha citato il portavoce della US Steel di Kosice, l’acciaieria che è il più grande datore di lavoro in Slovacchia e uno dei maggiori produttori di CO2 del Paese, il quale ha detto che i costi aziendali potrebbero aumentare di parecchi milioni di euro. Per questa ragione, ha detto, la direzione della società americana ha deciso di mettere in stand-by il progetto di ampliamento della produzione. Anche il direttore della società chimica Duslo di Sala, nella regione di Nitra, ha detto al quotidiano che l’aumento delle spese potrebbe compromettere il piano aziendale di investimenti per il prossimo anno, dato che l’azienda non sa ancora quanto l’aumento dei prezzi influenzerà sul suo budget.

Secondo alcuni esperti sentiti dal giornale, alcune imprese potrebbero addirittura ricorrere a licenziamenti a causa del provvedimento. Se l’aumento dei prezzi dei certificati di emissione saranno sostenuti, la produzione di alcune società può essere ridotta, il che porterà a un ridimensionamento anche della forza lavoro.

Con la sua mossa, che non è stata gradita dal mondo degli affari, l’Europarlamento si propone di rilanciare il il commercio delle quote di anidride carboniche, i cui prezzi hanno subito ultimamente un crollo.

La profonda crisi economica ha portato un forte rallentamento delle produzioni in Unione Europea, e questo ha comportato naturalmente anche un ridotto utilizzo delle quote di emissione da parte delle imprese industriali e a un eccesso di offerta da parte delle imprese che non utilizzano tutte le quote di cui dispongono.

Ditte che hanno consumi enormi di CO2, come US Steel, la cartiera Mondi SCP, il produttore di grandi tubature Zeleziarne Podbrezova e la raffineria di petrolio Slovnaft stanno cercando di fare azioni di lobby per combattere la decisione.

(Fonte Hospodarske Noviny)

Foto: freefoto/flickr.com

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google