Samsung licenzia, nonostante gli aiuti di Stato

Samsung, scriveva Pravda qualche giorno fa, si sta preparando a una serie di licenziamenti nel suo stabilimento di Galanta. Gli esuberi potrebbero essere 150-200, ma l’azienda, che si è rifiutata di confermare o smentire la notizia (la cui fonte è un anonimo ex dipendente) parla soltanto di “naturali fluttuazioni” dell’organico, che sono normali nelle grandi imprese. Nel settore dell’elettronica, in particolare, dice la portavoce dello stabilimento, i mesi estivi sono un periodo morto, e non sono rari i ridimensionamenti.

Secondo il sindacato KOVO, Samsung ha già tagliato la forza lavoro di circa 150 dipendenti dalla fine di giugno, anche se avrebbe affermato di riprendere il personale licenziato in autunno, in vista della produzione natalizia.

Samsung ha ricevuto dal governo slovacco nel 2012 una sovvenzione, in forma di sgravi fiscali, del valore di 19,8 milioni di euro. L’incentivo è stato dato in cambio di un investimento aggiuntivo di 70 milioni di euro, che però non prevede l’assunzione di nuovo personale, ma piuttosto il mantenimento di 760 posti di lavoro esistenti per un periodo di sei anni. Una faccenda che ha alzato non pochi sopraccigli tra i rappresentanti dell’opposizione e del mondo imprenditoriale.

(Fonte Pravda)

Fonte foto: cas.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.