Giro, MAE: lingua e cultura, un tesoro italiano da far fruttare

In un articolo scritto ieri per Il Tempo, il Sottosegretario al Ministero degli Affari esteri italiano Mario Giro sottolinea come l’Italia sia una «inconsapevole grande potenza culturale», grazie alle nostre lingua e cultura che «costituiscono un forte strumento di attrazione, dialogo e diplomazia culturale. Se saremo capaci di sinergia potremo farne un vero perno di diplomazia della crescita, come sostiene il Ministro Bonino. L`italiano è la quarta lingua più studiata nel mondo, sebbene sia la 19esima parlata».

La rete diplomatica italiana all’estero copre 250 città nel mondo (per un costo di 42 mila euro a città), a cui vanno aggiunte altre 400 sedi della Società Dante Alighieri. In lingua italiana vengono educati 700 mila studenti all’anno, tra corsi degli Istituti di cultura, lettorati, scuole italiane, Società Dante ed enti gestori. «Gli alunni che frequentano i corsi presso gli istituti di cultura sono 70 mila, 30 mila quelli delle scuole italiane, 195 mila quelli della Dante e 325 mila quelli degli enti gestori. Gli istituti italiani di cultura, i docenti e gli insegnanti distaccati costano circa 85 milioni di euro, di cui 63 per gli insegnanti distaccati. Una manutenzione della normativa dovrebbe puntare a raccordare e mettere in sinergia i diversi attori. Gli 89 Istituti Italiani di cultura, presenti in 60 paesi, ricevono 12 milioni di euro dal bilancio dello Stato ma generano circa 17 milioni con sponsorizzazioni e corsi. Ogni euro pubblico investito negli Istituti ne genera in media 1,4: 1,8 in Asia/ Oceania o 2,32 in America latina – le aeree geografiche dove si registra più profitto. A Lima per ogni euro attribuito all’Istituto se ne generano 10, a Rio 5, a Istanbul 3,3, a Beirut 2. La rete della Dante Alighieri genera un fatturato di 20 milioni di euro, a fronte di un investimento pubblico di soli 500 mila, anche se la sede in Italia è in deficit».

Per alleggerire i costi senza fare tagli a questa rete, secondo Giro «in alcuni paesi si potrebbe chiedere la compartecipazione ai costi», dato che «le nostre scuole vengono considerate eccellenze». Si può anche “giocare di flessibilità”, «accreditando un istituto in più paesi e utilizzando gli addetti alla promozione culturale in più ambasciate». Il sottosegretario pensa che sia da rivedere la distribuzione geografica degli istituti italiani di cultura – metà dei quali sono in Europa – ma in generale cultura e lingua italiana sono una ricchezza che dovremmo far fruttare al meglio. Nel solo 2012 «sono stati censiti circa 1200 eventi culturali italiani nel mondo», e alcuni, come quelli dell’Anno della cultura italiana negli Usa in corso, sono realizzati con sponsorizzazioni, senza spese per lo Stato. Solo le entrate derivanti dagli studenti stranieri – circa 60 mila all’anno, in maggioranza statunitensi – che soggiornano in media almeno 100 giorni nel nostro Paese, assommano a circa 645 milioni di euro, senza contare l`indotto conseguente dalle visite di parenti e amici.

La rete di promozione di lingua e cultura italiana all’estero avrebbe molto da guadagnare da un migliore raccordo tra i vari attori, e un’indagine in tal senso, deliberata da poco in Senato, «potrà portare a una revisione in senso unitario della disciplina». Giro riprende le parole del Ministro dei Beni e attività culturali Bray, e sostiene che per la cultura ci vuole una strategia unitaria, operativa e pluriennale, con l’individuazione di «momenti unificanti, come ad esempio l’Anno della cultura Italiana in America Latina, a cavallo tra Mundial e Olimpiadi, la Settimana della promozione della lingua italiana, il nostro ruolo all’Unesco e le missioni archeologiche – senza dimenticare il ruolo della cooperazione scientifica».

(Fonte esteri.it)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google