Expo 2015: la Slovacchia sigla il contratto per l’esposizione universale di Milano

È fatta: la Slovacchia è il 64esimo Paese ad aver firmato il contratto di partecipazione all’Expo 2015. Ieri a Milano il Commissario generale Martin Polak ha sottoscritto il documento, ufficializzando così in via definitiva la presenza della Repubblica Slovacca a questo appuntamento tanto atteso. Nel corso dei sei mesi dell’Esposizione universale la Slovacchia svilupperà nel proprio padiglione, su una superficie di 1.010 metri quadrati, il tema “Slovakia – World in the pocket” (Slovacchia, il mondo in tasca), con focus sulla ricchezza, varietà e diversità dell’ecosistema (symbiotic diversity) e della produzione agricola del Paese. Gli spazi di ristorazione slovacchi, dal canto loro, saranno ispirati dal principio “Good Food Fast”, dove gli usi locali e le specialità della tradizione coabiteranno insieme con innovazione e globalizzazione.

Soddisfazione è stata espressa dal commissario slovacco, che si è detto orgoglioso della partecipazione a Milano 2015, sottolineando che «l’Italia è un Paese molto vicino al nostro per cultura e mentalità, oltre che per collocazione geografica». Nel padiglione, ha evidenziato, il tema generale dell’Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” assumerà un carattere di «diversità degli ecosistemi, diversità di culture e di prodotti alimentari, perché la Slovacchia è un posto in cui le influenze globali e locali e le tendenze tradizionali e moderne si incontrano». Mostreremo, ha concluso Polak, come «la ricca cultura e tradizione della Slovacchia possa contribuire a offrire energia e cibo al pianeta».

Il governo slovacco aveva definitivamente approvato il 24 ottobre 2012 la partecipazione ufficiale del Paese alla manifestazione di Milano con un proprio padiglione nazionale, per la quale sono state stanziate risorse per 3,9 milioni di euro, 3 milioni soltanto per l’edificio provenienti dai bilanci di quattro ministeri: Economia, Trasporti, Cultura e Istruzione. Martin Polak è stato nominato a fine aprile di quest’anno con selezione pubblica, dopo che il candidato prescelto in un altro concorso del dicembre scorso aveva rimesso il mandato.

Roberto Martini, Ambasciatore d’Italia in Slovacchia, ci ha comunicato il suo compiacimento per questo importante sviluppo, oltre a quello di alcune autorità slovacche che proprio nelle ore in cui a Milano si chiudeva il contratto erano ospiti presso la sua residenza. In questi giorni è anche presente per incontri a Bratislava Giovanni Criscione, funzionario per gli Affari internazionali della società organizzatrice Expo 2015, che ieri ha visitato la Camera di Commercio Italo-Slovacca.

Expo Milano 2015 si svolgerà tra il 1° maggio e il 31 ottobre 2015 in un’area di 110 ettari specificatamente adattata a sud della città, vicina al polo espositivo della Fiera di Milano, organizzata come un’isola circondata da un canale d’acqua e strutturata secondo due assi perpendicolari – cardo e decumano, circa 325 x 1.500 metri – come le antiche città romane, all’incrocio dei quali si sviluppa lo slargo di Piazza Italia. Il tema scelto per l’esposizione, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, intende includere tutto ciò che riguarda l’alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell’educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli OGM. Sono 132 i partecipanti ufficiali, 129 paesi e tre organizzazioni internazionali (ONU, Cern e Commissione Europea). Quelli che hanno già siglato il contratto, come abbiamo visto, sono 64.

(P.S.)

(foto_inechic)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google