Peggiora a luglio la fiducia nell’economia slovacca, bene solo edilizia e consumi

L’indicatore del sentimento economico in Slovacchia è leggermente sceso a luglio di 1,3 punti percentuali, e la media mobile a tre mesi è stata pari a 89,4 punti, secondo un annuncio dell’Ufficio di Statistica slovacco fatto ieri, un dato che riflette la flessione dell’indice di fiducia del commercio e lo sviluppo sfavorevole nell’industria e nei servizi rilevata in due precedenti sondaggi. L’indicatore del clima economico rimane sotto al livello dello stesso periodo dell’anno precedente di 8,3 punti, e di 15,9 punti sotto alla media di lungo periodo.

Nonostante il generale calo, l’indice di fiducia nel settore delle costruzioni ha continuato a crescere aumentando, rispetto al mese precedente, di 4,5 punti a meno 47,5 punti. Un trend che l’istituto attribuisce alle valutazioni più ottimistiche sulla domanda e sull’occupazione prevista. Il dato è comunque sotto la media di lungo periodo di 21,5 punti. La fiducia nel commercio, intanto, è scesa di 3,3 punti rispetto al mese precedente, mentre quella nel settore servizi è aumentata di un 1 punto percentuale a 3,3 punti, grazie al maggiore ottimismo sulla domanda – attuale e prevista.

Anche i consumatori registrato un trend favorevole nella fiducia nell’economia, dovuta a minor pessimismo in tutte le aree ma in particolare per le aspettative di risparmio. L’indicatore è aumentato di 5,5 punti mensili, fissandosi a meno 20,1 punti nel mese di luglio, un valore che supera la media a lungo termine dopo 11 mesi.

(Fonte Sita)

Immagine: sentimento economico 1997-2012 (fonte statistics.sk)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.