Nuova pubblicazione in Slovacchia esamina la separazione delle Chiese dallo Stato

Qual è il modo migliore di finanziare le Chiese in Slovacchia? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi del finanziamento con fondi dell’erario? Cosa potrebbe causare la separazione delle Chiese dallo Stato? La risposta a questa e a molte altre domande si trova in un nuovo libro edito dalla casa editrice Don Bosco arrivato nelle librerie slovacche pochi giorni fa. Secondo l’autore Marian Cipar, già collaboratore dell’Istituto per le relazioni Chiesa-Stato, parlare di finanziamento delle Chiese non significa soltanto parlare di quanti soldi le Chiese ricevono dallo Stato. Non c’è un modello ideale – o universale – per questa relazione, si tratta piuttosto di solidarietà, comprensione e interesse per la vita della Chiesa, dice Cipar. Per questa ragione, la separazione non deve essere intesa come qualcosa di negativo, ma come una sfida per renderci partecipi di questa vita.

Il volumetto intitolato “La separazione delle Chiese dallo Stato” offre un’analisi approfondita dello sviluppo storico e del finanziamento attuale delle Chiese in Francia, Usa, Italia e Germania.

Secondo i risultati dell’ultimo censimento del 2011, circa il 70% dei cittadini slovacchi dichiara di appartenere a una Chiesa o a un’organizzazione religiosa. Il Ministero della Cultura ha aperto da tempo una discussione sul tema con i rappresentanti delle comunità religiose nel Paese, con l’obiettivo di ridurre o cambiare forma al finanziamento pubblico alle Chiese.

(Red, Fonte Sir Europa)

Foto: Chiesa della Trinita’ a Bratislava (internet)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google