Il Ministero dell’Agricoltura intende combattere gli acquisti di terreni speculativi

Il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo rurale della Slovacchia vuole che il Parlamento adotti una legge per impedire l’acquisto di terreni agricoli a scopo speculativo. È questo l’intento di un progetto legislativo sulle acquisizioni di proprietà di terreni agricoli che è stato presentato per la revisione interdipartimentale. La norma garantirebbe che i terreni designati a fini agricoli possano essere acquistati solo da soggetti professionalmente qualificati e attivamente dediti all’agricoltura.

Secondo il ministero, l’esperienza vissuta negli ultimi anni nella vendita di terreni agricoli suggerisce che la protezione dei lotti contro una riclassificazione non autorizzata per uso non agricolo non è sufficiente. Inoltre, pare che nel 39,82% dei casi di cessioni di terreni non sia stato possibile identificare l’acquirente e l’utilizzo che questi intenda farne. Non si può escludere dunque che questi acquisti siano a puro scopo speculativo e che più tardi la terra sia usata per finalità diverse. La cosa è implicita, secondo quanto si legge nel documento, nel fatto che tra 50 e 60 ettari di terreni agricoli siano stati acquistati da studi legali e agenti immobiliari per loro clienti – persone fisiche e giuridiche nella Repubblica Slovacca – che non hanno alcuna attività agricola.

(Red)

Foto: freefoto@flickr.com

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.