Trasparency: giudici e sentenze pubblicati sul web sotto il controllo dei cittadini

Gli attivisti slovacchi di Transparency International (TIS) hanno lanciato un nuovo sito web, Otvorenésudy.sk, con l’intenzione di dare la possibilità agli slovacchi di trovare informazioni sulla qualità delle decisioni giudiziarie e la lunghezza dei processi. Da ieri, martedì 23 luglio, i cittadini possono seguire in dettaglio attraverso il sito web le decisioni, le prove, le dichiarazioni fiscali e le sanzioni per più di 1.700 giudici slovacchi.

Il capo di TIS Gabriel Sipos ha dichiarato che la Slovacchia è uno dei 20 paesi in cui la magistratura è generalmente considerata più corrotta dei partiti politici o dei parlamentari. I sondaggi dicono che una famiglia ogni undici ha ammesso di aver pagato lo scorso anno una bustarella in un tribunale, «e il 67% degli abitanti del Paese non si fidano di loro». Sipos giustifica dunque l’iniziativa con il fatto c he un sistema giudiziario inaffidabile «non influenza solo l’ambiente delle imprese, ma anche la qualità della vita» dei cittadini.

L’idea del sito Otvorenésudy.sk intende, secondo Transparency, facilitare un ampio dibattito pubblico sulla qualità della magistratura in Slovacchia, e sulla qualità dei suoi giudizi, tramite una libera accessibilità delle informazioni giudiziarie. Ogni tribunale, e ogni giudice, avrà il proprio profilo all’interno del sito, con tutti i dati per giudicare il loro lavoro, il numero di sentenze, la percentuale di casi irrisolti, quella di casi prolungati e delle decisioni che vengono confermate da un tribunale di istanza superiore. SuI sito sono pubblicate oltre mezzo milione di sentenze.

L’iniziativa è stata valutata positivamente dall’associazione di giudici denominata Per una giustizia trasparente (ZOJ), che però ha dubbi sul sistema di classificazione e sull’accuratezza di alcune delle informazioni pubblicate sul sito, che porterebbero a una erronea valutazione del lavoro di alcuni magistrati.

Anche la Corte Suprema ha parlato di superficialità delle informazioni pubblicate, in particolare riferendosi proprio alle sentenze, quasi sempre collegiali, della Corte Suprema, che nel sito non vengono attribuite singolarmente a nessun giudice, dando l’impressione che i magistrati della corte non svolgano alcun lavoro.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google