Farnesina: Touring Club lancia carta socio per stranieri e italiani nel mondo

Per il ruolo che gli italiani all’estero svolgono nella promozione del Sistema Paese, favorendo il rilancio dell’economica italiana, il Ministero degli Esteri ha avviato una collaborazione con il Touring Club Italiano (TCI) per un’iniziativa che rilanci il “brand Italia” nei confronti dei connazionali all’estero ma anche dei turisti stranieri.

Con il progetto “Farnesina e Touring Club: nel mondo per l’Italia”, avviato ieri con la firma dell’accordo da parte del segretario generale del MAE Michele Valensise e del presidente del TCI Franco Iseppi – presente il Viceministro degli Esteri Bruno Archi responsabile per gli italiani all’estero – nasce la “Carta socio estero” del TCI che garantisce sconti e servizi per connazionali e turisti. Il ministero si è impegnato con il documento a promuovere questo nuovo strumento attraverso la sua rete diplomatico-consolare.

Il TCI, con la storia “ultracentenaria”, è per la Farnesina un partner “prestigioso” e “un marchio di qualità” che aiuterà un migliore sviluppo delle potenzialità del turismo italiano, ha detto Valensise. L’accordo rientra nell’azione del MAE a sostegno del Sistema Paese, “soprattutto nel particolare momento economico di oggi”, abbinando alla promozione della cultura e bellezza del nostro Paese la ricca e importante comunità italiana all’estero.

Il titolare della carta socio estero (25 euro all’anno il suo costo) darà vantaggi e facilitazioni. Ci si iscrive online dal sito www.touringcard.it, per il momento bilingue (italiano e inglese) e si paga con carta di credito. Sul portale sono illustrati i servizi e le convenzioni, selezionate dal TCI, su un totale di 6.000 esercizi tra musei, ristoranti, centri benessere, parchi naturali. È anche possibile prenotare online l’autonoleggio o il biglietto del treno, una camera d’albergo o una visita turistica. Un turista medio, secondo il Touring Club, potrebbe ad esempio risparmiare in un viaggio a Venezia anche 50 euro al giorno.

Secondo Iseppi del TCI, il turismo è uno dei migliori modi di sviluppare l’integrazione sociale e culturale del Paese: “questo è lo spirito con cui è nato a Milano il TCI 119 anni fa”, ha detto. Iseppi ha lamentato che l’immagine che diamo oggi dell’Italia non è esattamente “all’altezza della nostra storia. La cronaca non ci aiuta”. È dunque necessario lavorare per far sì “che i turisti abbiano una buona percezione del turismo italiano”, puntando “sulla nostra eredità culturale” e “sulla distintività per essere competitivi” Siamo, ha sottolineato,  il Paese che ha più biodiversità in Europa, un patrimonio di beni culturali tra i più grandi al mondo. Ma anche una cultura dell’ospitalità che purtroppo non sempre si traduce nel valore dell’accoglienza, “perché non sempre i valori riescono a trasformarsi in servizi”. L’attrattività del brand Italia è comunque, malgrado tutte le imperfezioni, al 15° posto nel mondo, ma “in alcuni settori, come beni culturali e cibo, siamo primi”.

Il sito dedicato www.touringcard.it contiene tutte le mappe dell’Italia accessibili da dispositivi mobili (smartphone e tablet), con tutte le informazioni geolocalizzate in Italia, e ci si può scaricare convenzioni, eventi e proposte per il week end direttamente dalla località in cui ci si trova. Il sito, garantisce TCI, è semplice, di servizio, e va dritto al punto.

(La Redazione)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google