Transparency: un quinto delle famiglie slovacche paga almeno una mazzetta all’anno

Ogni cinque famiglie slovacche, una ha offerto una bustarella almeno una volta all’anno a istituzioni pubbliche, in particolar modo nel settore della sanità, agli uffici pubblici e alla polizia. Questo dato, che deriva dai risultati del Global Corruption Barometer 2013 redatto da Transparency International (TI), è il terzo più alto dell’Unione Europea. Tra i 28 paesi UE, solo un decimo dei 100 mila soggetti intervistati in 107 paesi del mondo, ha ammesso di aver pagato mazzette.

Ad offrirle sono spesso le persone di più modesta condizione, e specialmente gli anziani, mentre chi ha redditi più elevati si limita a pagare tangenti agli uffici delle imposte e al catasto, e la classe mediana offre bustarelle a polizia e tribunali. Il resoconto è stato pubblicato sul sito di Transparency International Slovensko (TIS) e riportato dal giornale The Slovak Spectator. Due terzi degli slovacchi, si legge, pensano che la gente comune può aiutare il paese a contrastare la corruzione, ma rispetto ad altre nazioni sono meno disposti a prendere misure specifiche per conseguire l’obiettivo: solo 1 slovacco su 2 si è detto disponibile a segnalare episodi di corruzione – il 16° peggior risultato su tutti i 107 paesi esaminati. Nell’Unione, gli unici paesi che hanno risultati peggiori della Slovacchia sono l’Ungheria e la Lettonia.

Un quarto degli slovacchi sarebbe disposto ad aderire a un’organizzazione anti-corruzione, e un quinto a pagare di più per i prodotti delle aziende che non sono coinvolte in atti di corruzione. In generale, l’inclinazione alla passività delle persone sale con l’aumento dell’età e il calare del reddito. Il 40% dei cittadini intervistati in Slovacchia teme ripercussioni nel denunciare la corruzione, mentre il 37% crede che la denuncia sia inutile. Uno slovacco su cinque (22%) non sa dove andare per segnalare episodi di corruzione – secondo peggior risultato nella UE.

Secondo gli slovacchi, l’istituzione più corrotta nel paese è la magistratura, seguita dai funzionari pubblici, dagli impiegati e dai partiti politici.

(Red)

Foto:erlendaasland_4107345124@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.