Soldato ucciso in Afghanistan: riportata ieri la salma in Slovacchia

È rientrato in patria ieri sera 10 luglio il corpo del soldato slovacco Daniel Kavuliak ucciso martedì all’aeroporto di Kandahar, in Afghanistan. Lo ha riportato a Bratislava un aereo della difesa, e la bara è stata consegnata alla famiglia nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato anche il Premier Robert Fico e il Ministro della Difesa Martin Glvac. I due funzionari del governo si sono recati nel paese asiatico in una visita lampo appositamente per ritirare la salma della vittima e visitare il campo militare slovacco dove sono presenti al momento 234 soldati, la gran parte dei quali impegnati in attività di addestramento, nell’ambito della missione internazionale ISAF della NATO.

Il Premier, parlando ieri a Kandahar, ha garantito che quanto accaduto il giorno prima – un militare afgano che ha iniziato a sparare da una torretta sugli addestratori slovacchi lasciando a terra anche sei feriti – non cambierà la posizione del governo sulla partecipazione alla missione ISAF. I militari slovacchi rimarranno nel Paese quanto meno fino alla scadenza della missione internazionale, nel 2014

Dei due feriti gravi, uno ha subito un colpo alla testa ed è in coma indotto, mentre l’altro è cosciente e avrebbe detto di non vedere alcun motivo perché le Forze armate slovacche lascino l’Afghanistan, un’opinione condivisa, pare, anche dagli altri componenti della missione slovacca che hanno subito l’attacco, che hanno rifiutato l’offerta di rientrare a casa. I due soldati più gravi sono stati trasportati nella notte dai militari Usa alla base tedesca di Ramstein, e da lì all’ospedale militare americano di Landstuhl, dove potranno godere della migliore assistenza medica e della specializzazione in cure ai feriti nelle operazioni internazionali come Iraq e Afghanistan. Solo in seguito saranno trasferiti in Slovacchia. Quanto alla vittima, ci si prepara a un funerale di Stato.

Il Ministro della Difesa ha anche dichiarato che l’aggressore era un terrorista infiltrato nell’esercito afgano e sarebbe stato arrestato dai suoi colleghi militari in collaborazione con i soldati statunitensi. Il suo interrogatorio formale dovrebbe essere fatto in presenza dei soldati slovacchi.

(Fonti Tasr, Sita)

Kandahar, Afghanistan, ieri. Sullo sfondo in camicia bianca il Premier Fico e il Ministro Glvac. Foto Min.Difesa – mod.gov.sk.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google