I vescovi slovacchi: no unioni alternative, matrimonio fondamento società contemporanea

In un recente comunicato approvato dalla Conferenza episcopale slovacca (KBS) sul tema delle questioni di genere, si legge che le statistiche mostrano che la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna è una delle maggiori priorità secondo la maggior parte dei giovani in Slovacchia. Nonostante questo, tuttavia, questo principio continua a essere “minacciato e ridicolizzato da una cultura alternativa” che vede questo solo come una tradizione, una sorta di “reliquia del passato”.

Nell’abbracciare l’ideologia edonista e materialista, e insieme ad esse anche la cosiddetta ideologia di genere, dice la nota, la gente entra in uno “stato di confusione sulla propria identità e perde la capacità di capire chi è veramente”. I bambini, sin dall’infanzia, sono condizionati dalle informazioni che ricevono sull’esistenza di forme alternative di unione, e per questo la Conferenza episcopale invita i cattolici “e le persone di buona volontà a impegnarsi per il rinnovamento del valore e della cultura della famiglia”, perché possa continuare a essere insostituibile nella vita e nella società.  Il matrimonio, inteso come legame tra uomo e donna, concludono i vescovi slovacchi, è “un’istituzione fondamentale della società civile contemporanea”.

(Fonte Sir Europa)

(foto_JeanetteRunyon@flickr)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.