Delegazione con sindaco di Bratislava Ftacnik a Perugia per festeggiare il gemellaggio

Una delegazione del Comune di Bratislava si è recata in visita lunedì 8 luglio alla città gemellata di Perugia, dove è stata ricevuta dal sindaco Wladimiro Boccali a Palazzo dei Priori. A guidare gli slovacchi era il sindaco Milan Ftacnik, accompagnato dal vicesindaco Petra Nagyova Dzerengova e dalla responsabile delle relazioni internazionali Jana Svecova. Presente anche l’Ambasciatore della Slovacchia a Roma, Maria Krasnohorska, con l’addetto culturale Monika Carta.

Bratislava restituisce così, con un anno di ritardo, la visita dei 50 anni di gemellaggio che compirono nella capitale slovacca i funzionari di Perugia nel giugno 2012, incontro che fu occasione per rinnovare i vecchi patti con un rilancio delle relazioni tra le due città, in particolare nei settori del turismo, della cultura e degli scambi commerciali.

Il sindaco Boccali è un convinto sostenitore del consolidamento della rete internazionale di rapporti dell’antica città umbra, e Perugia, nella relazione con Bratislava, può dare il suo aiuto nella costruzione della “nuova Europa”, rimettendo al centro l’Europa dei cittadini. L’amicizia fra le due località, nata in un tempo (1962) in cui era stata eretta una rigida cortina di ferro a proteggere la cosiddetta “Europa dell’Est”, secondo Boccali vede il coinvolgimento dei cittadini, e i rapporti, ha sottolineato rivolgendosi all’Ambasciatore Krasnohorska, «non sono formali, non si fermano alla carta», ma intendono «costruire concrete e sostanziali relazioni politiche, culturali e commerciali con queste realtà», leggiamo nel comunicato del comune.

Da parte sua, il sindaco Ftacnik ha ribadito come i documenti, i Patti, siano un punto di partenza, ma «ciò che conta è la loro realizzazione, e in questi anni abbiamo fatto passi avanti». Un esempio, ha citato Ftacnik, è il mercatino di artigiani perugini che anche quest’anno è ospite a Bratislava e ha preso parte al mercato di prodotti locali e tipici.

In un incontro nel pomeriggio presso l’Università degli Stranieri si è poi discusso in particolare della possibilità per gli studenti slovacchi di studiare a Perugia con l’aiuto di borse di studio, e di avere a disposizione degli alloggi. Ma anche della possibilità di creare scambi tra gruppi musicali jazz, e dello sviluppo dei flussi turistici fra le due città. Anche Boccali si è detto d’accordo di puntare su cultura, università e turismo, aree che insieme al settore del commercio e dell’economia hanno delle potenzialità di crescita. L’Ambasciatore ha ricordato che tra le iniziative in vista c’è quella di un corso di studi sull’Europa centrale, da istituire a Perugia, questione della quale è già stata avviata la discussione con docenti di tre università oltre a Perugia.

La visita dei rappresentanti di Bratislava aveva anche l’obiettivo di rinforzare l’appoggio internazionale per la candidatura a Capitale Europea della Cultura di Perugia (insieme ad Assisi) per il 2019.

(La Redazione)

(foto_ComunePerugia)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google