Commissione UE, Antonio Tajani in visita a due industrie slovacche

Il Vice presidente della Commissione Europea e Commissario per l’Industria e l’Imprenditoria Antonio Tajani, in visita ieri in Slovacchia, ha incontrato alcuni rappresentanti del governo slovacco e ha visitato alcune aziende industriali. Era accompagnato dal Vice presidente slovacco della Commissione Maros Sefcovic e da funzionari del governo slovacco, Premier e Ministro dell’Economia in testa. Con loro ha visitato la Železiarne Podbrezová, grande industria di tubature in acciaio con sede nella regione di Banska Bystrica, nel centro del Paese, e lo stabilimento della casa automobilistica PSA Peugeot Citroen vicino a Trnava. Scopo delle visite è stato rendersi conto di persona delle capacità delle industrie slovacche di divenire un fattore cruciale per la crescita economica e la creazione di nuovi posti di lavoro.

È necessario affiancare al “Fiscal compact” un “Industrial compact”, ha detto Tajani, che punti su crescita e occupazione e promuova le riforme per migliorare la competitività del sistema produttivo anche facendo scendere i costi dell’energia. Il Premier Robert Fico ha detto di aver accolto con piacere l’opportunità di scambiare le sue opinioni con i funzionari di Bruxelles sul sostegno a settori che sono di straordinaria importanza per l’economia della Slovacchia, come la produzione di acciaio e di automobili. La presenza dei rappresentanti della Commissione Europea, ha dichiarato, serve a mostrare all’UE che la crisi economica non si può combattere soltanto a colpi di forbice nelle finanze pubbliche, ma si deve fare il possibile per aiutare le aziende, le fondamenta dell’economia europea, a riprendere fiato e ritrovare slancio, contrastando con efficacia le conseguenze della crisi.

A margine delle visite ci sono stati colloqui dei funzionari europei con Robert Fico, il ministro Malatinsky (Economia) e il Sottosegretario Palko (Turismo), sulle forme di rilancio della competitività industriale per attirare investimenti e uscire dalla crisi, anche e soprattutto nel campo dell’innovazione.

Sefcovic ha detto che la nuova politica della Commissione intende rivolgere la sua attenzione all’industria europea, riportandola entro il 2020 a contare nell’economia quanto in passato, con almeno il 20% del PIL del continente generato dalla sua industria. Un piano, ha sottolineato, che per funzionare necessita del pieno accordo degli industriali dei paesi europei.

Fico ha chiesto, e ottenuto, che la Slovacchia entri a far parte del Gruppo Cars 2020 con l’obiettivo di assicurare competitività, sostenibilità e solidità dell’industria manifatturiera del settore automobilistico europeo.

(Fonte Tasr, Ansa)

(foto_ec.europa.eu)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google