Istituto Italiano di Cultura, Antonia Grande è nuovo direttore a Bratislava

Il 17 giugno scorso, nel pieno della sesta edizione del festival italiano Dolce Vitaj, ha assunto le funzioni di direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Bratislava la dott.ssa Antonia Grande, proveniente da New Delhi, in India, ove ha svolto l’incarico di vicario da fine 2007 alla metà di giugno 2013. Funzionario della promozione culturale presso il Ministero degli Affari Esteri dall’ottobre 2003, Antonia Grande ha svolto attività di ricerca presso la Corte Europea dei Diritti Umani nel 2003 e presso l’Institut René Cassin di Strasburgo nell’ambito del corso di dottorato in diritto internazionale e diritti umani presso l’Università la Sapienza di Roma, conseguendo il titolo di dottore di ricerca nell’aprile del 2004. Ha conseguito il titolo di Diplôme d’Etudes Approfondies en droit communautaire presso il Centre Européen Universitaire di Nancy nel settembre 1998. Si è laureata in scienze politiche nel novembre 1996 con una tesi in Diritto costituzionale comparato presso l’Università degli Studi di Bari. Nel 1995 ha svolto ricerche presso l’Universidad del País Vasco nell’ambito di un progetto di collaborazione con l’European Module in History of European Integration dell’Università degli Studi di Bari.

L’Istituto di Cultura ha dunque un nuovo dirigente a un anno di distanza dal congedo del precedente direttore Teresa Triscari. Alla dott.ssa Grande vanno i migliori auguri di buon lavoro dallo staff di Buongiorno Slovacchia.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.