Il Parlamento approva legge sui grandi investimenti

La legge sui grandi investimenti, approvata ieri 25 giugno dal Parlamento slovacco, stabilisce nuove regole per la realizzazione dei cosiddetti investimenti significativi, in particolare viene sancito un percorso privilegiato per accorciare l’intero processo. Le modifiche, preparate da tre parlamentari Smer, prevedono una diversa classificazione delle partecipazioni rilevanti. Se ora l’importo minimo che una società deve investire è pari a 33,2 milioni di euro, con le nuove regole gli investimenti considerati “importanti”  dovranno superare almeno i 100 milioni e avere un impatto significativo l’economia, con la creazione di non meno di 300 nuovi posti di lavoro.

L’emendamento esclude il diritto dei comuni di intervenire nel processo, considerandoli soltanto come “parti interessate”. Le modifiche non comprendono, tuttavia, i progetti di estrazione mineraria per i quali tali diritti rimangono in mano alle amministrazioni locali.

L’opposizione ha criticato la nuova formulazione della legge, e ritiene che la proprietà privata possa essere minacciata dai grandi poteri dati al governo nelle procedure di esproprio. Anche il Vice Premier per gli Investimenti, Lubomír Vazny, ha detto di avere alcune riserve sull’emendamento.

(Red)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google