Dubcek, al Castello una rassegna fotografica dello statista amico dell’Italia

Apre oggi a Bratislava nell’ambito del festival Dolce Vitaj una mostra fotografica dedicata ad Alexander Dubcek. La rassegna di immagini, dalla collezione del fotografo Vladimir Benko, è incentrata in particolare sulla vita privata dell’uomo politico che 45 anni fa, nel 1968, suscitò nel giro di pochi mesi nei cittadini della Cecoslovacchia una speranza di una società migliore e più giusta grazie a una serie di riforme che avrebbero portato, secondo una felice espressione dello stesso Dubcek, a un «socialismo dal volto umano» che, pur senza ricusare l’alleanza con l’Unione Sovietica, dava al Paese maggiori libertà di espressione, di stampa, e anche politiche. La “Primavera di Praga” (recentemente ribattezzata anche “Primavera cecoslovacca”) durò solo pochi mesi, soppressa dai carri armati sovietici nell’agosto dello stesso anno, ma la sua eco è viva ancora oggi. Allora, tuttavia, nel mondo occidentale contemporaneo, questa fase della società cecoslovacca non ebbe la completa attenzione del pubblico e dei media, concentrati in quel momento sui sussulti a livello internazionale delle proteste studentesche sessantottine.

La mostra “Alexander Dubcek – statista amico dell’Italia” è aperta da oggi 22 giugno presso la Zapadna terasa del Castello di Bratislava, e sarà inaugurata ufficialmente lunedì 24 alle 17:00 alla presenza dell’autore e del prof. Francesco Leoncini del Dipartimento di Studi Storici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Una delle cose che usciranno con maggiore enfasi anche da questa mostra sarà il sorriso di Dubcek, sempre presente sul viso dello statista nelle occasioni pubbliche, e l’ottimismo che influenzò fortemente i sentimenti dei cecoslovacchi, dagli intellettuali alla gente comune.

Dubcek nacque il 27 dicembre 1921 a Uhrovec, piccolo villaggio nella regione di Trencin, nella stessa casa ove un secolo prima aveva visto la luce un altro “eroe” slovacco, Ludovit Stur, il decodificatore della lingua slovacca moderna.  Morì il 7 dicembre 1992, in un incidente d’auto che ancora lascia delle domande, mentre ricopriva la carica di Presidente del Parlamento cecoslovacco. È sepolto al cimitero Slávičie údolie di Bratislava.

Cosa: Alexander Dubcek – statista amico dell’Italia, di Vladimir Benko
Dove: Zapadna terasa, Castello di Bratislava
Quando: 22/06-02/07/2013, ore 11:00-17:00, chiusa la domenica
Inaugurazione: 24/06/2013, ore 17:00

 Maggiori informazioni su www.dolcevitaj.sk.

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google