Slovacchia: via al processo beatificazione per lo slovacco Jan Havlik

Il presidente della Conferenza episcopale slovacca (KBS), mons. Stanislav Zvolensky, ha aperto ufficialmente la fase diocesana del processo di beatificazione di Jan Havlik, un seminarista della Società della Missione di San Vincenzo de’ Paoli, che morì nel 1962 a soli 37 anni in seguito a torture psichiche e fisiche inflittegli in carcere e nei campi di lavoro dai comunisti. Il 9 giugno scorso ha avuto luogo la cerimonia di apertura del processo a Skalica.

Padre Augustin Slaninka, il vice-postulatore della causa di beatificazione, dice che Havlik ha trascorso «due anni nei campi di lavoro e undici in carcere, ma non ha mai rinunciato alla sua vocazione e ha resistito a tutte le sofferenze con una profonda fede in Dio». Il seminarista, spiega padre Anton Srholec che ha condiviso il carcere con lui, «eccelleva in umiltà, in cordialità e nel servire gli altri», riuscendo ad annunciare il Cristo anche nelle difficili condizioni estreme che si vivono in prigionia. Havlik fu accusato di «attacchi occulti nei confronti del sistema statale per mezzo delle sue riflessioni religiose». Il tempo trascorso sotto un regime carcerario molto duro ha minato la sua salute al punto che morì poco dopo la liberazione.

(Fonte Sir Europa)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google