Van Rompuy in Slovacchia: crisi picchia ancora, necessaria complessa strategia europea

L’Europa ha bisogno in primo luogo di superare la crisi, dunque ha necessità della complessa strategia che è stata preparata, basata su quattro pilastri, ha detto ieri il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy dopo un incontro con il Primo Ministro slovacco Robert Fico a Bratislava. In particolare, deve essere mantenuta la stabilità finanziaria, e le economie devono essere preparate a una maggiore flessibilità quanto a finanze pubbliche e competitività, ha aggiunto. Devono poi necessariamente essere adottate misure immediate per la creazione di posti di lavoro e promozione della crescita. Tutto questo mentre è doveroso completare l’architettura dell’Unione economica e monetaria, sono state le parole di Van Rompuy.

La crisi “esistenziale” dell’euro, ha sostenuto, è stata scongiurata e il deficit di bilancio negli stati membri sono stati più che dimezzato dal 2008. Come risultato, la competitività sta migliorando e le esportazioni sono in aumento. Ma la crisi economica persiste, e più di un paese è alle prese con alte percentuali di disoccupazione. «La situazione è molto grave», ha sottolineato.

Robert Fico ha promesso da parte slovacca che il Paese rispetterà i suoi impegni di consolidamento dei conti pubblici e riportare il deficit sotto il 3% del PIL. Ha nel frattempo chiesto a Van Rompuy una deroga speciale per l’uso di fondi comunitari, cercando di ottenere un anno in più per utilizzare le risorse del periodo di programmazione 2007-2013, richiesta sulla quale ha espresso ottimismo.

(La Redazione)

Foto: vlada.sk

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google