Si cerca di integrare i sistemi SkyToll

Si è tenuta ieri a Bratislava, a cura dell’Istituto di Ricerca sui Trasporti (VUD), una conferenza sull’incompatibilità dei sistemi di tariffazione automatica dei pedaggi autostradali, e sulle possibilità di mettere in rete gli stessi, dando agli uenti la possibilità di godere di un sistema integrato che consenta loro di avere un unico dispositivo anzichè, come attualmente necessario, dispositivi diversi per Stati diversi. La possibile soluzione è quindi la creazione di un “EETS” –European Electronic Toll Service” collegato ad un solo “Myto” e ad una sola fattura per l’intera rete stradale UE.  Pavol Reich, Segretario Generale dell’Associazione CESMAD che raccoglie la maggior parte degli autotrasportatori Slovacchi, ha evidenziato l’auspicio che ciò possa concretizzarsi presto, rendendo più facile la vita agli operatori della categoria. Un altro “vincolo” da superare, per potere mettere in pratica il progetto, è, secondo Lubomir Palcak della VUD, la reale possibilità di contattare la centrale operativa Europea da qualunque cellulare, indipendentemente dall’operatore utilizzato. Fatto che, attualmente, non è sempre possibile ed anche quando lo è genera costi molto diversi di roaming.

(Fonte Tasr)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google