Bratislava: passato il peggio, il Danubio diminuisce gradualmente

Nella capitale Bratislava l’emergenza più urgente è passata, insieme all’onda di piena. Il livello del Danubio questa mattina alle 6:30 in città era in graduale diminuzione a 1.016 centimetri, una misura di 10 centimetri in meno rispetto alla mezzanotte. Il grado di allarme inondazioni rimane comunque il più elevato. Restano chiuse le passeggiate lungo il fiume, e così il Ponte Vecchio, ma la situazione in città va verso una lenta normalizzazione. I pompieri continuano a pompare via l’acqua da strade e case nel sobborgo di Devin, dove rimangono i problemi più gravi, e lo stesso fanno al Giardino Botanico e nei pressi del Karloveske rameno, il ramo del Danubio ove sono presenti sulla riva diverse attività di sport acquatici e una serie di condomini. Sempre i vigili del fuoco tengono sotto osservazione la situazione sull’autostrada D1, a fianco della strada Eintenova a Petrzalka, dove ieri erano state segnalate infiltrazioni d’acqua provenienti dagli straripamenti sulla sponda sud del fiume.

L’agenzia Sita nota stamane che il calare del livello del Danubio, sebbene a occhio nudo non sia ancora così evidente, dato che parliamo di pochi centimetri di differenza, farà anche calare il numero dei curiosi che nei giorni scorsi si assiepavano sui parapetti lungo il fiume e sui ponti. Le navi ancorate sul fiume sono ancora al loro posto, e lo saranno fino a quando le autorità fluviali non decideranno di riaprire la navigazione, il che sarà tra qualche giorno. Anche oggi nella capitale rimangono chiuse, a Petrzalka, Viedenska cesta, la strada verso Vienna, e Tyrsovo nabrezie, e ci sono ancora limitazioni di traffico su Panonska cesta e Dolnozemska cesta, dove la velocità massima degli automezzi è fissata a 50 km/h a causa del possibile attraversamento di animali della vicina foresta. Sull’altro lato del fiume, quello della Città Vecchia, chiusa Fajnorovo nabrezie tra il Ponte Vecchio e il Ponte SNP.

I Ministri della Difesa e degli Interni in visita a Devin ieri mattina 06/06/2013. Fonte Webnoviny.sk

Fonte: Webnoviny.sk

La strada Devinska cesta, che porta dalla capitale verso il quartiere di Devin, è ancora impraticabile e una volta che l’acqua defluirà sarà necessario fare una seria analisi della sua sicurezza, ha detto il capo del team di crisi comunale Lubomir Andrassy oggi. Per i residenti sono a disposizione come navette due mezzi militari che fanno la spola tra Devin e la città più volte al giorno. Altri mezzi militari anfibi servono per il trasporto di merci, alimentari e carburanti. Il Ministro della Difesa Martin Glvac lamenta di persone incoscienti che chiedono un “passaggio” per Devin come se andassero a una gita, e i militari sono costretti a chiedere a tutti i passeggeri i documenti, in modo da stabilire se hanno davvero necessità di recarvisi.

Galleria fotografica Sita, Devin 06/06/2013 h 10:36

Le autorità sanitarie mettono in guardia le persone dal mangiare cibi che sono stati sommersi dall’acqua e fango proveniente dall’inondazione, così come frutta e verdura di colture che sono rimaste per qualche tempo sott’acqua.

(La Redazione 07/06/13 h 10:32)

La foto sotto al titolo: GL

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google