Lieto fine per musicista slovacco: a Trani gli rubano l’arpa, ritrovata in 24 ore

Aveva fatto un appello su Facebook per il suo strumento rubatogli sul lungomare a Trani, in Puglia, il pomeriggio di domenica 3 giugno. Jakub Rizman, musicista di strada originario di Trnava, chiedeva sul social network a chiunque avesse visto un’arpa di legno bianco Murnseer, suonata da qualcuno o messa in vendita, di contattarlo immediatamente. Un testimone aveva affermato di aver visto un gruppo di giovani portarla via con un’auto.

«Per un artista il suo strumento è l’estensione del suo stesso corpo», si legge nel suo SOS. «Jakub Rizman è venuto in Puglia dalla Slovacchia. La Slovacchia è un lembo di terra che giace orizzontale, come un bambino appena nato, nel nord est europeo. La Slovacchia non ha sbocchi sul mare. Jakub è venuto in Puglia a cercare il nostro sole, la nostra ospitalità, il nostro mare». «Rapito dalla bellezza del mare», ha confessato nel messaggio, quell’estensione, che ha definito come il «suo stesso cuore, fatto di legno bianco e corde tese come la trama di un’anima» si è allontanata da lui quando qualcuno ne ha approfittato.

Ma ha avuto fortuna: il suo strumento è stato ritrovato nascosto sotto un telo tra le giostre della villa comunale di Trani su uno dei lungomari dagli agenti del commissariato locale. Probabilmente il nascondiglio era temporaneo, giusto per lasciar calmare le acque e riprendere l’arpa più tardi. Le ricerche erano iniziate subito dopo la denuncia di furto, nella convinzione che lo strumento, che vale 5.000 euro, non poteva essere andato lontano, data la misura non tascabile che non sarebbe passata inosservata.

Ieri mattina, a nemmeno 24 ore dal furto, l’arpa è ritornata nelle mani di Jakub, che per la gioia ha suonato un brano di Mozart direttamente in commissariato, «ma era difficile perché sono stato due giorni senza arpa», confessa su Facebook prima di partire per altre destinazioni, per allietare i passanti di un’altra località. Malgrado la brutta avventura, tuttavia, ha promesso che tornerà di nuovo a Trani.

«Gentili amici, sono molto contento e grato. Non so chi è stato, ma era probabilmente un ragazzo giovane, che ha voluto giocare. Ho avuto paura che andasse peggio. La polizia di Trani è stata meravigliosa», ha scritto dopo il lieto fine.

Video: Jakub Rizman suona per strada

(Red, Fonte La Repubblica)

1 comment to Lieto fine per musicista slovacco: a Trani gli rubano l’arpa, ritrovata in 24 ore

  • federico

    questo un bravo ragazzo che evade le tasse in Italia , sicuramente anche in Slovacchia, suonando per strada da mendicante “sue parole” quando era a Bergamo guadagnava 300 euro esentasse al giorno sostando in piazza vecchia.

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google