Governo: approvata proposta sull’immunità parlamentare

L‘immunità per i parlamentari slovacchi dovrebbe essere limitata al voto e alle dichiarazioni fatte in Parlamento, secondo la proposta di emendamento alla legge costituzionale e al codice penale elaborata dal Primo Ministro Iveta Radicova (SDKU-DS) e approvata dal Governo ieri.

Un freno all‘immunità dovrebbe essere esteso anche ai giudici, da applicarsi solo per le loro sentenze. Secondo la nuova proposta, l‘azione penale nel confronto di parlamentari potrebbe essere avviata anche senza il consenso del Parlamento, pur dovendo la sua eventuale detenzione, e quella di giudici e procuratore generale, necessariamente essere approvata dal Parlamento. In questo modo, secondo la Radicova, si dovrebbe garantire una migliore protezione per la società civile dagli abusi di potere.

Se il Parlamento approvasse le modifiche alla legge costituzionale, queste entrerebbero in vigore dal 1° Novembre 2010. Per una modifica costituzionale è necessaria una maggioranza qualificata di 90 voti, dunque sarà necessario coinvolgere nel processo anche l’opposizione, non bastando i 79 deputati della coalizione.

Alla proposta di modifica della norma costituzionale del Governo l’opposizione ha espresso le sue obiezioni. «Questa è un’altra truffa… dato che è chiaro che una simile modifica richiede una maggioranza costituzionale, e nessuno ha discusso con lo Smer-SD», ha detto la portavoce del partito Silvia Glendova. Secondo lei il Governo vuole ottenere così uno strumento per criminalizzare l’opposizione. La Glendova non capisce perché il Governo se ne è uscito con questa iniziativa legislativa quando un partito membro della coalizione (SaS) ha presentato questa questione in uno dei sei quesiti del referendum previsto per il 18 Settembre.

Il vicepresidente di SNS Rudolf Pucik ha detto che l’iniziativa è «populismo e teatro organizzato per il pubblico. […] La maggioranza dei legislatori non vuole una riduzione dell’immunità in quanto sanno che appartiene al sistema democratico e all’esercizio del mandato parlamentare», ha detto Pucik, aggiungendo che SNS non sosterrà la proposta del Governo. «Questo Stato ha un sacco di altri problemi che non occuparsi di immunità».

Iveta Radicova è però convinta di riuscire a conquistare il sostegno dei partiti di opposizione per il suo piano. L’attuale opposizione ha ripetutamente affermato interesse a trattare la questione e a prendere una posizione produttiva sulla limitazione dell’immunità.

(Fonte TASR, La Redazione)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

ARCHIVIO

pubblicità google