Cellulari: da luglio 2013 tagli alle tariffe roaming per il traffico tra stati in UE

Da luglio di quest’anno si ridurranno le tariffe di roaming in tutti i 28 paesi dell’Unione Europea (con la Croazia, che proprio dal 1° luglio diventa stato membro). Se ora gli operatori possono addebitare per ogni minuto di chiamata da un altro stato dell’Unione 35 centesimi, da luglio il costo sarà di circa sei centesimi in meno. In una telefonata di dieci minuti significherà un risparmio di 60 centesimi.

Ancor più significativi saranno gli sconti per le tariffe dati per i collegamenti internet mobili. Per navigare all’estero, sempre all’interno dell’Unione, più di 84 centesimi per megabyte. La tariffa dal 1° luglio sarà al massimo di 54 centesimi, e navigare mentre si è in vacanza in un paese europeo sarà decisamente più “risparmioso”.

Così il cambio di prezzi che attende chi ha una sim card con un operatore slovacco negli spostamenti in UE dal mese di luglio:

Chiamata in uscita: da 0,29 a 0,24 cents di euro il minuto
Chiamata in entrata: da 0,08 a 0,07 cents di euro il minuto
SMS: da 0,09 a 0,08 cents di euro l’uno.
Dati: da 0,70 a 0,45 cents di euro a Mb

La cosa sarà particolarmente sentita da chi si reca in vacanza in Croazia, dove i costi di roaming saranno dell’ordine dell’80-90% (vedi l’articolo del sito tech.sme.sk che compara come si comporteranno i tre operatori slovacchi per chi fa o riceve chiamate sulle spiagge della Croazia).

Ulteriori riduzioni di prezzo sono previste poi dal prossimo anno in tutta l’UE, quando soprattutto il costo per il traffico dati si dimezzerà.

(Fonte tech.sme.sk)

Foto: DavidShutter_rwdave@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.