Lucintel: PIL slovacco in crescita moderata fino al 2018

La Slovacchia è una moderna economia che ha goduto di una maggiore crescita economica grazie alla domanda internazionale. Essendo fortemente dipendente dall’estero, avrà presumibilmente una crescita modesta nel quinquennio 2013-2018, quando il suo PIL raggiungerà gli 87 miliardi di euro. Per rafforzare la crescita e migliorare la produttività, il governo slovacco ha in programma dei processi di riforma entro il 2020.

Un’analisi di Lucintel, società globale di consulenza e ricerche di mercato, ha studiato la concorrenza in Slovacchia e pubblicato i risultati nel rapporto “Slovakia Country Analysis 2013-2018: An Evaluation of Political, Social, Economic, and Business Risk”.

Tra i principali ostacoli per una maggiore crescita del PIL, dice Lucintel, vi sono un mercato del lavoro debole, una situazione finanziaria precaria per una percentuale delle famiglie slovacche e la necessità di misure di risanamento nel bilancio dal governo. I vantaggi competitivi dell’economia slovacca, al contrario, sono una forte domanda interna e la presenza di un costo della manodopera qualificata inferiore ad altri paesi. Il rating della Slovacchia è positivo e il Paese è considerato una destinazione attraente per le imprese di investimento. Si prevede un aumento della domanda estera, il che fornirà una spinta all’economia. Il rapporto analizza l’impatto sull’economia di fattori quali il debito sovrano, il deficit fiscale e il disavanzo delle partite correnti, le prospettive industriali. Vedi il rapporto a questo link.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.