Bilancio e burocrazia: dal prossimo anno vita semplificata per le imprese

Le aziende in Slovacchia faticheranno meno dal prossimo anno per inviare le dichiarazioni dei redditi. Se fino ad oggi vi è l’obbligo di invio a diverse istituzioni dello Stato, con conseguente addebito di diversi oneri amministrativi, una proposta in preparazione al Ministero delle Finanze prevede che sarà un solo ufficio a ricevere le dichiarazioni delle imprese, l’Amministrazione finanziaria della Repubblica Slovacca, tramite gli Uffici delle Imposte. Questi poi provvederanno a pubblicare i dati in un nuovo Registro delle dichiarazioni finanziarie, attivo dal 2014 e gratuito. Si ridurrà in questo modo l’onere della burocrazia per le imprese, perché i rapporti saranno tenuti con una sola autorità statale. Il nuovo sistema andrà a sostituire il Bollettino delle imprese, che è a pagamento e portava nelle casse dello Stato circa 510 mila euro ogni anno.

Il sistema centralizzato, nelle intenzioni del ministero, sarebbe anche uno strumento per combattere l’evasione fiscale e l’elusione.

Il ministero sta lavorando anche ad altre misure che potrebbero alleggerire le pratiche per le imprese e ridurre gli oneri della burocrazia. Per esempio, aggiornando la legge che regola la contabilità aziendale, semplificando il bilancio per le piccole imprese con un fatturato fino a 700 mila euro l’anno.

Queste modifiche sono state preparate dal ministero in collaborazione e grazie a segnalazioni e suggerimenti delle associazioni di imprese, e dovrebbero essere incluse in un pacchetto autunnale di misure per migliorare il contesto imprenditoriale.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.