Non profit: anche quest’anno arriveranno dal 2% milioni di euro dalle tasse per il terzo settore

Una persona o società su sette soggette all’imposta sui redditi in Slovacchia (circa il 14%), ovvero 160 mila soggetti contribuenti, esclusi coloro le cui dichiarazioni fiscali sono depositate dai loro datori di lavoro, hanno diretto alle organizzazioni ammissibili il cosiddetto 2% delle proprie imposte sui redditi per il 2012 (corrispondente al 5 per mille italiano). I dati, diffusi dalla Direzione finanziaria della Repubblica Slovacca, mostrano che si tratta di un gruzzolo di quasi 30 milioni di euro donati ad associazioni, organizzazioni senza scopo di lucro, fondazioni e altri enti non profit e del terzo settore. La cifra è destinata ancora a crescere dopo la contabilizzazione delle dichiarazioni fiscali presentate dalle società per conto dei propri dipendenti.

Le società possono destinare una somma corrispondente all’1,5% delle proprie tasse versate, o anche il 2% a certe condizioni. Per le persone fisiche, la percentuale applicabile è del 2 o 3% (quest’ultima applicabile se hanno fatto almeno 40 ore di lavoro volontario nell’anno). I destinatari dovrebbero riceveranno il denaro entro il 30 giugno 2013.

I soggetti ammissibili al sistema del 2% sono in continuo aumento, crescendo in un decennio dai 4.000 del 2002 agli 11.000 dell’anno passato, con risorse destinate alle organizzazioni partito dai 3 milioni del 2002 fino ai 44 milioni dello scorso anno, con il di 55 milioni visto nel 2009.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.