Sicurezza pedonale sulle strade: la Slovacchia tra i peggiori in UE

La Slovacchia è risultata essere stata nel 2011 il secondo peggior Paese dell’UE nella sicurezza dei pedoni. Il 55% dei pedoni morti hanno subito un incidente stradale nelle zone urbane, secondo i dati di un rapporto della Commissione Europea. L’anno scorso sono deceduti 65 pedoni sulle strade slovacche (il 22% di tutte le vittime stradali nel Paese), solo 15 dei quali per loro colpe, mentre gli altri 50 a causa dell’errore di qualcun altro. In questi primi mesi del 2013 sono 17 i decessi accertati. Secondo il vice capo del Corpo di Polizia slovacco, la maggior parte di questi decessi sono stati causati da disattenzione, guida veloce, o da pedoni che sono entrati improvvisamente nella carreggiata per attraversarla. Molti pedoni sottovalutano il fattore della velocità delle auto per strada.

La Settimana della sicurezza dei pedoni sulle strade, iniziativa delle Nazioni Unite dedicata al tema della sicurezza pedonale che si conclude domani, vuole porre l’attenzione del pubblico su questo tema puntando in particolare sulle giovani generazioni. Educazione sulle regole della strada ed esercitazioni-gioco nelle scuole sono i modi in cui la polizia slovacca intende sensibilizzare i bambini perché si rendano conto che i pedoni sono l’elemento più fragile sulle strade.

Sono 30 mila i morti sulle strade in Europa ogni anno (28 mila nel 2012), il 21% dei quali sono pedoni, il 7% ciclisti e il 18% conducenti di moto e ciclomotori. Il 70% dei pedoni che hanno subito lesioni mortali hanno perso la vita in città.

(Red)

Immagine: Infradept@flickr, elaborata da BuongiornoSlovacchia.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.