Rifiuti: il Ministero dell’Ambiente prepara nuove norme per discariche e riciclaggio

Una proposta di modifica alla legislazione sui rifiuti contiene una serie di misure che secondo il Ministro dell’Ambiente Peter Ziga metteranno la Slovacchia in linea con la moderna legislazione europea nella gestione dei rifiuti e renderanno il sistema più trasparente. Tra le misure vi sono l’abolizione del Fondo di riciclaggio, la proibizione dell’acquisto di rottami metallici da privati negli impianti di smaltimento rifiuti e il divieto di depositare plastica, vetro, carta e metalli nelle discariche. Per quest’ultimo caso, secondo il ministro l’80% di questi rifiuti metallici proviene da attività criminali come furto di tombini, unità di trasformazione, cavi o altro. Inoltre, le imprese responsabili per il trattamento dei rifiuti cesseranno di espandersi e opereranno sotto l’autorità del Ministero dell’Ambiente, e i produttori e fornitori di rifiuti saranno maggiormente responsabilizzati, il che renderà il Fondo di riciclaggio, a carico del quale non vi sono responsabilità, inutile. Il Paese, secondo il ministro, ha già un numero sufficiente di impianti di riciclaggio, che a volte sono fuori misura. I piccoli comuni dovranno creare un sito apposito ove i produttori e operatori del settore potranno accumulare i rifiuti. Infine, il sistema sarà attentamente monitorato con un nuovo sistema informativo sulla circolazione dei rifiuti in Slovacchia, anche per meglio combattere le discariche abusive.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.