Divieto di fumo anche nei caffè all’interno di centri commerciali

Dopo l’approvazione avvenuta ieri 16 maggio in Parlamento di una nuova legge sulla protezione dei non fumatori, i bar e ristoranti all’interno dei centri commerciali dovranno applicare le regole che già si applicano a tutti gli altri locali. Ciò significa che le aree per fumatori e quelle per non fumatori dovranno essere divise da una solida parete, e i caffè nelle aree aperte all’interno di centri commerciali saranno off-limits per chi accende una sigaretta.

Le norme che vietano il fumo nei ristoranti, caffè e bar dove viene servito cibo sono in vigore in Slovacchia dal 2010, lasciando alle strutture che servono solo bevande e spuntini la decisione se rendere fruibile il locale ai fumatori o ai non fumatori. Se la nuova legge viene firmata dal Presidente della Repubblica, le stesse norme si applicheranno anche ai centri commerciali a partire da luglio, con multe aumentate per i trasgressori a 500 e fino a 15.000 euro (ora erano di 331 e 3319 euro).

(Red)

Articoli più letti

2 Commenti

  1. Incredibile che se ne sia dovuto anche discutere, in Europa, nel 2013. Qualcuno ha mai provato a immaginare cosa devono respirare ogni giorno i baristi dei caffè ad esempio dell’Aupark? Doveva esserci il divieto assoluto già da un pezzo.

  2. Sicuramente una nota dolente per i baristi non fumatori, che da luglio potranno respirare. Ma spezziamo una lancia anche a favore dei visitatori dei centri commerciali, e dei loro bambini, che vengono aggrediti dal fumo indesiderato magari proprio vicino a un’area giochi (Avion per esempio?)

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.