Enel apre in Italia due centrali record, al top nel mondo

Ci fa piacere pubblicare due notizie ‚italiane‘ che riguardano Enel, casa madre del maggiore produttore di energia elettrica dell’Europa centrale, la slovacca Slovenske Elektrarne. Si tratta di due ‚record‘ mondiali che il gruppo multinazionale italiano ha conseguito questa settimana con l’inaugurazione di due impianti di produzione energetica del tutto innovativi, l’uno agli antipodi dell’altro. È la vittoria del costante impegno in R&D di una delle aziende bandiera dell’Italia nel mondo.

A Fusina (Venezia) la prima centrale ad idrogeno industriale al mondo.

La centrale di Fusina

Il 15 Luglio alla presenza di Fulvio Conti, amministratore delegato e direttore generale di Enel, Luca Zaia presidente della Regione Veneto, Giorgio Orsoni Sindaco di Venezia e del presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto è stata inaugurata una innovativa centrale a ciclo combinato ad idrogeno.

È la prima del suo genere al mondo, con potenza pari a 16MW, di cui 12MW provenienti dal ciclo ad idrogeno che produce energia elettrica e calore, i restanti 4MW vengono utilizzati per la generazione di vapori ad alta pressione per la vicina centrale a carbone.

La centrale a idrogeno

La centrale consuma 1,3 metri cubi di idrogeno all’ora ed il suo rendimento è pari al 42%, con emissioni praticamente nulle. La quantità di energia elettrica prodotta è di 60 milioni di kWh/anno e riesce a coprire il fabbisogno di 22 000 abitazioni consentendo un risparmio in emissioni di anidride carbonica dell’ordine di 17 000 metri cubi all’anno. La centrale è costata circa 50 milioni di euro in ricerca e sviluppo e si trova nell’area industriale Andrea Palladio vicino il complesso petrolchimico di Marghera, dal quale proviene l’idrogeno per l‘alimentazione, che altrimenti rimarrebbe solo uno scarto di lavorazione.

A Priolo (Siracusa) una centrale termodinamica innovativa

Enel ha inaugurato il 14 Luglio a Priolo Gargallo (Siracusa) la centrale solare termodinamica “Archimede”. Alla cerimonia con l’AD e direttore generale Enel Fulvio Conti erano presenti, tra gli altri, il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, il presidente della Provincia di Siracusa Nicola Bono, il Sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza.

La centrale Archimede

La centrale Archimede è la prima al mondo ad usare i sali fusi come fluido termovettore ed è anche la prima al mondo a integrare un ciclo combinato a gas e un impianto solare termodinamico per la produzione di energia elettrica. Il solare termodinamico è una tecnologia che utilizza una serie di specchi parabolici per concentrare i raggi del sole su tubazioni percorse da un fluido. Questo, raccolto in appositi serbatoi, può essere utilizzato per alimentare un generatore di vapore. Il vapore ad alta temperatura e pressione muove le turbine dell’adiacente centrale a ciclo combinato e produce energia elettrica, risparmiando combustibile fossile e quindi emissioni di anidride carbonica. Questa tecnologia è stata sviluppata dall’Enea. I sali fluidi utilizzati sono composti da una miscela di nitrati di sodio e potassio che hanno la proprietà di accumulare il calore per tempi prolungati. La capacità dell’impianto solare centrale è di circa 5 MW di energia elettrica, con un risparmio all’anno di 2 100 tonnellate equivalenti di petrolio (tep), riducendo le emissioni di anidride carbonica per circa 3 250 tonnellate. L’impianto solare termodinamico è costituito da un campo di circa 30 000 mq di collettori parabolici che concentrano la luce del sole su 5 400 metri di tubazioni percorse dal fluido.

L’impianto è chiamato “Archimede” per gli enormi specchi parabolici disposti in fila per “catturare” i raggi del sole, a ricordare gli “specchi ustori” di Archimede con i quali lo scienziato avrebbe incendiato le navi romane che assediavano Siracusa durante la guerra punica del 212 a.C.

(Luciano Rossi da fonte ENEL)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google