A Roma una conferenza sui 50 anni del Pontificio Istituto Slovacco

Il 17 e 18 maggio 2013 si svolge a Roma una Conferenza accademica internazionale con analisi e diversi punti di vista sul 50° anniversario dalla fondazione del Pontificio Istituto Slovacco dei Santi Cirillo e Metodio di Roma. Tra i principali relatori alla conferenza sarà il cardinale Jozef Tomko, che rivelerà i retroscena che hanno portato all’istituzione dell’ente, la cui prima pietra venne consacrata nel 1963 da Papa Giovanni XXIII. Tra le ragioni dell’organizzazione di una conferenza, ha detto il rettore mons. Vladimir Stahovec, vi è il fatto che non esiste a tutt’oggi un’opera completa che descriva la storia del Pontificio Istituto. Da qui la decisione di invitare relatori che possano ripercorrere la storia e le attività contemporanee dell’Istituto, con l’intenzione di pubblicare gli atti in un volume.

La Conferenza sarà coordinata da Emilia Hrabovec, membro del Pontificio Consiglio delle Scienze storiche e prodecano della Facoltà di Teologia romano cattolica dell’Università Comenius a Bratislava.

L’Istituto venne fondato 50 anni fa su iniziativa di alcuni sacerdoti slovacchi che studiavano a Roma dopo la seconda Guerra mondiale. Dopo gli eventi del febbraio 1948, la presa di potere in Cecoslovacchia del Partito Comunista, quei prelati non avevano potuto fare ritorno nella loro patria per la persecuzione a cui veniva sottoposto il clero sotto il regime.

Il programma della conferenza a questo link: http://kolegiumrim.kbs.sk.

(Fonte Sir Europa)

Foto: Ondablv/flickr.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.