Ferrovie: Bruxelles vuol veder chiaro in tre appalti ferroviari slovacchi

Secondo il quotidiano slovacco Sme, almeno tre gare per progetti ferroviari che valgono centinaia di milioni di euro sarebbero sotto inchiesta da parte dell’Ufficio europeo antifrode (OLAF). Il Vice Premier per gli Investimenti Lubomir Vazny (Smer-SD) dice che la Slovacchia potrebbe perderci circa 140 milioni di euro di fondi europei nelle gare di appalto organizzate da ZSR, società proprietaria dell’infrastruttura ferroviaria nazionale, per le quali OLAF sta verificando se siano stati fatti accordi di cartello tra i partecipanti. Tra i progetti sotto la lente degli investigatori europei la ricostruzione della ferrovia tra Nove Mesto nad Vahom e Zlatovce (regione di Trencin), che dovrebbe consentire una maggiore velocità dei convogli dagli attuali 120 a 160 km/h. I costi per il rifacimento della sezione superano i 260 milioni di euro. La verifica afferisce anche la modernizzazione della tratta Zilina-Krasno nad Kysucou e la costruzione di una nuova stazione ferroviaria di smistamento a Zilina-Teplicka. I progetti in questione valgono una somma intorno a 785 milioni di euro.

(Red)

Fotografia: vlaky.net

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.