Jan Slota arrestato per ubriachezza alla guida

L’ex capo del Partito Nazionale Slovacco (SNS) Jan Slota è stato arrestato dalla polizia a Cadca ieri 9 maggio, secondo quanto ha scritto per primo il sito Pluska.sk. Slota, che era alla guida di un’auto, avrebbe rifiutato un ordine della polizia stradale di accostare, e gli agenti lo hanno successivamente bloccato forzosamente. L’operazione è stata condotta durante un controllo di routine e, secondo il quotidiano Sme, il politico non è stato fermato per eccesso di velocità. Un agente avrebbe detto al giornale che Slota manifestava comunque segni evidenti di ubriachezza. Al suo rifiuto di fare il test dell’etilometro, la polizia ha tentato un esame del sangue, che non è chiaro se sia stato effettivamente realizzato e se fosse positivo all’alcol. Slota è alla fine stato arrestato. Nel caso il test avesse rilevato una quantità di alcolici nel sangue superiore all’1 per mille (corrispondente a 4 birre grandi, secondo TV Markiza), Slota può rischiare anche un anno di carcere.

Ora la questione passa al giudice, che la polizia afferma agirà come da legge entro le 48 ore per i procedimenti urgenti, e fino ad allora Slota può essere tenuto in custodia o rilasciato sulla base a un ordine del pubblico ministero. A parte il reato di ubriachezza alla guida, Slota sarà probabilmente anche accusato di non aver rispettato lo stop da parte della polizia. Dai piani alti del Corpo di Polizia è stato chiarito che l’uomo non godrà di alcun trattamento speciale.

Pare che lo stesso giorno dell’arresto Slota avesse convocato i giornalisti per parlare della situazione all’interno di SNS (che lo ha espulso per presunte malversazioni), ma alla conferenza stampa non si è visto e nessuno sapeva dove si trovasse. Slota, personaggio pittoresco e imprevedibile, non è nuovo all’alzare (e di molto) il gomito, e non è per lui strano avere “incidenti” con la polizia. Una volta gridò pesanti offese, con epiteti irripetibili, una poliziotta che piantonava il garage del Parlamento. L’agente si era rifiutata di far passare l’auto del politico, allora membro del governo, perché non voleva mostrare il tesserino di parlamentare.

Aggiornamento: Jan Slota è stato rilasciato poco dopo la mezzanotte di oggi, secondo il sito Sme.sk. Il suo avvocato avrebbe detto che la scarcerazione era dovuta, perché non c’era motivo di tenerlo in custodia cautelare. Il giornalista di Sme che lo ha avvicinato al momento del rilascio e gli ha chiesto la motivazione dell’arresto si è sentito rispondere – con alito che puzzava di alcol – «Spero di non aver ucciso 300.000 zingari».

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.