Difesa: l’Aviazione slovacca deve cambiare i suoi MiG, in pole position i Gripen della Saab

Al Ministero della Difesa slovacco si sta valutando la sostituzione di otto aerei da caccia russi MiG-29 con nuovi modelli di intercettori. La scelta potrebbe con buona probabilità cadere sugli svedesi JAS-39 Gripen, velivoli già in forze alla Repubblica Ceca, che ne ha presi diveri a noleggio, e all’Ungheria che ne ha acquistati alcuni. La Polonia, invece, si affida agli americani F-16.

Il Ministro Martin Glvac (Smer-SD) urge per un’analisi completa dei costi dell’Aviazione slovacca, da svolgersi quanto prima. Il ministro sostiene che il costo operativo dei MiG è stato di 33 milioni nel 2012 (oltre 4 milioni per ogni apparecchio), e ci si trova ora a un bivio – continuare per questa strada o decidere per qualcosa di nuovo.

I rappresentanti del ministero, scrive il quotidiano Sme, avrebbero di recente partecipato a una “riunione informativa” sull’aereo svedese, un incontro che aveva probabilmente “dimensione regionale”. La Saab, società produttrice dei caccia Gripen, ha confermato il suo interesse a una cooperazione con la Slovacchia, mettendo il rilievo la “potenziale sinergia con gli altri paesi” dell’area.

Il prezzo di un nuovo Gripen si aggira sui 30 milioni di euro. Secondo il sito ceco E15.cz gli Stati Uniti hanno offerto degli F-16 alla Repubblica Ceca, che potrebbero esser più convenienti degli aerei svedesi.

(Fonte Sme)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.