Fico: un buon dialogo sociale rende più facile riformare le leggi sul lavoro

Il governo della Slovacchia è oggi interprete di primo piano in un dialogo sociale costruttivo con i sindacati, il che rende più agevole compiere modifiche al Codice del Lavoro e mantenere la pace sociale. Lo ha detto il Premier Robert Fico (Smer-SD) in un discorso fatto il primo di maggio al raduno della Confederazione dei sindacati KOZ.

Gli emendamenti alla legislazione del lavoro, ha rivendicato Fico, non ha comportato impatti negativi sull’occupazione, ci sono prove chiare che lo confermano. E la disoccupazione è addirittura leggermente diminuita. In altri paesi, ove sono stati approvati cambiamenti più rigidi e liberali, la disoccupazione è ancora in crescita, ha detto.

Il governo propone un’azione attiva contro la disoccupazione e per l’introduzione di misure a sostegno della crescita, ha ricordato il Premier, e trova una sponda importante nelle forze sindacali, su un piano di parità, trovando quando serve le concessioni che mantengono la pace sociale. Il capo di KOZ, Jozef Kollar, è certo che il livello di dialogo con il governo in Slovacchia è superiore alla media, e come sottolinea anche Bruxelles, le misure più dure che vanno a colpire anche i cittadini comuni sono più facili da passare quando il dialogo sociale è efficiente. Noi diamo il giusto valore al fatto che la colpa dei problemi di oggi non è del governo ma della crisi economica globale, ha suggerito Kollar.

(Fonte Tasr)

foto:vlada.gov.sk

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.