Sario Daily Media Monitoring

Riportiamo anche oggi alcune delle più importanti notizie tratte dalla newsletter della Sario, Agenzia del Ministero dell’Economia per attrarre gli investimenti diretti in Slovacchia e per la promozione del commercio estero, firmata dalla nostra collega Maria Mikusova. Ricordiamo che il nostro Editore, Slovakia Group s.r.o., è business partner di Sario, in particolare per il mercato italiano, ed è disponibile a fornire aiuto ed informazioni per tutto quello che riguarda gli investimenti in Slovacchia da parte degli imprenditori italiani.

– Un nuovo centro agricolo del valore di 50 milioni di euro sarà probabilmente costruito nel distretto di Senec dalla società Alpha Group, nello specifico nel villaggio di Kaplna, con la creazione di 190 nuovi posti di lavoro. Nel centro Alpha Group vuole concentrarsi sulla coltivazione di erbe e piante. Il centro agricolo dovrebbe includere anche unità di essiccazione, imballaggio, magazzini per la conservazione, e l’investitore intende anche produrvi pellets.

– Il nuovo Ministro dell‘Economia e le Costruzioni Juraj Miskov vuole fare della Slovacchia un paese ideale per fare affari. «Questo Ministero è stato chiamato con diversi nomi – Ministero dei Finanziamenti, Ministero del Settore Energetico – è ora nostra ambizione trasformarlo in un Ministero dell‘Ambiente Imprenditoriale. Ciò significa migliorare l’ambiente d‘impresa e rendere la Slovacchia un Paese ideale per fare affari in e per le imprese, e dove attrarre ulteriori investimenti stranieri», ha detto Miskov. Durante i primi 100 giorni in carica vuole controllare tutti i contratti, soprattutto quelli che il Ministero ha concluso poco prima o dopo le elezioni generali.

– Il settore agricolo slovacco ha registrato una perdita di 103,5 milioni di euro nel 2009, dichiara una relazione del Ministero dell’Agricoltura. I risultati nel settore sono stati influenzati da una riduzione più rapida nei ricavi (34,7%) rispetto ai costi (29,5%), influenzata da un livello più basso di vendite (18,7%) a causa di prezzi di realizzo più bassi, soprattutto nel caso di frumento e colza, e di prodotti di origine animale, incluso il latte.

– I prezzi delle automobili in Slovacchia, nel 2009, hanno avuto un calo tra i maggiori degli stati della zona euro su base annua, secondo un rapporto della Commissione Europea (CE). Un calo più intenso dei prezzi reali è stato registrato solo in Slovenia (-13,4%). In Slovacchia i prezzi sono scesi dell’11% in termini reali. Nel frattempo però i prezzi dei servizi di manutenzione e riparazione auto, e i prezzi dei pezzi di ricambio, continuano a crescere in modo significativo rispetto al tasso di inflazione. La forbice maggiore dei prezzo all’interno della zona euro per i modelli di auto è stata registrata sulle Peugeot 206 e 207. Secondo le statistiche la differenza tra il più costoso di questi modelli in Francia e il più economico a Malta è stata di quasi il 40%.

– Nessuna altra regione nel mondo ha condizioni così favorevoli per gli investitori quanto gli stati dell’Europa centro-orientale, secondo il rapporto d‘insieme della World Bank “Investimenti transfrontalieri”, in cui viene valutato per la prima volta il clima d‘investimento in 87 paesi. Mentre in Brasile gli imprenditori devono attendere più di sei mesi per le licenze commerciali, in Cina ci vogliono in media 99 giorni. In Romania e Georgia tutte le operazioni necessarie possono essere eseguite in meno di due settimane. Romania e Croazia consentono anche di ottenere le autorizzazioni necessarie via internet.

– La città di Tlmace (regione di Nitra) ha annunciato una gara d’appalto per il completamento della rete fognaria nell’area locale Tlmace-Rybnik. I lavori di costruzione, per una spesa prevista di 3,17 milioni di euro, devono essere realizzati in due anni dalla firma del contratto. L’investimento dovrebbe essere co-finanziato dal Fondo di coesione dell’UE, attraverso il Programma Operativo Ambiente. Le imprese interessate alla gara dovranno iscriversi entro il 28 Luglio. I documenti di gara potranno essere richiesti dal 3 Settembre e l’apertura delle buste con le offerte è prevista per il 21 Settembre.

– La società italiana C.I.M.A. Slovakia prevede di investire circa 16,5 milioni di euro nell‘espansione dello stabilimento di Spisska Bela (regione di Presov). L’azienda vuole costruire un nuovo stabilimento di produzione e nuovi uffici, con la creazione in azienda di circa 330 nuovi posti di lavoro. Funzionari del Comune di Spisska Bela hanno detto che i lavori di costruzione dovrebbero essere avviati nel Maggio 2011 e conclusi entro due anni. C.I.M.A. Slovakia è una controllata della società italiana CIMA, parte del gruppo Belfin. È uno dei fornitori dello stabilimento slovacco Whirlpool di Poprad, per il quale produce componenti e pezzi di ricambio.

– Un nuovo impianto a bio-gas dovrebbe essere costruito vicino a Sered (regione di Trnava) dalla società Stavimex Slovakia per circa 4,5 milioni di euro. La stazione dovrebbe produrre quasi 8 GWh di energia elettrica e più di 6 GWh di energia termica all’anno. L’investitore prevede di vendere l’energia elettrica alla rete di distribuzione pubblica di energia ZSE. I lavori di costruzione dovrebbero essere avviati nel mese di Aprile 2011 e saranno completati entro quattro mesi.

(Fonte Sario)

Rispondi

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

news giorno x giorno

agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

ARCHIVIO

pubblicità google