A Peter Dvorsky il Premio Enrico Caruso 2013 alla carriera

Domenica scorsa 21 aprile il noto tenore slovacco di fama internazionale Peter Dvorsky ha ricevuto il Premio Enrico Caruso alla carriera nella Sala Puccini del Grand Hotel et de Milan a Milano. Il premio, conferito dall’Associazione Museo Caruso con sede a Milano, viene assegnato con Dvorsky per la prima volta a un artista straniero. Lo apprendiamo dal sito Operaslovakia.sk, che informa ancora che il 24 luglio prossimo Dvorsky riceverà un altro riconoscimento in Italia, il Premio Giuseppe di Stefano. Inaugurato nel 2012 con Josè Carreras, il nuovo premio sarà consegnato nel borgo Filetto di Villafranca, in Lunigiana (provincia di Massa).

L’Associazione Museo Caruso, che include un Centro studi, è stata fondata nel 1977 a Milano, e dal 1994 funzionale una sua filiale a Zurigo, in Svizzera. Il premio, nel corso degli anni, è stato conferito a personalità della lirica come Giuseppe di Stefano, Renata Tebaldi, Franco Corelli, Carlo Maria Giulini, Renato Bruson. L’Associazione si dedica anche ad altre attività quali un concorso di canto, concerti (anche di giovani talenti), conferenze e incontri per l’ascolto delle registrazioni originali di Enrico Caruso e di altri artisti del suo tempo. Organizza mostre ed eventi culturali e sociali, e nella sua esistenza ha raccolto una collezione di circa 6.000 diversi oggetti appartenuti o collegabili a Enrico Caruso, esposti ora presso la Villa Bellosguardo di Lastra a Signa (FI), splendido edificio del XVI secolo circondata da un altrettanto magnifico parco, che Caruso acquistò nel 1906 e vi abitò negli ultimi anni della sua vita.

Dvorsky, 62 anni, è parte di una famiglia legata alla lirica: tre dei suoi quattro fratelli cantano da solisti l’opera con un certo successo, Jaroslav, Miroslav e Pavol. Dopo aver debuttato all’Opera di Vienna (1976) e al Metropolitan di New York (1977), ebbe il suo battesimo al Teatro alla Scala nel 1978. Ha ricevuto, tra le altre, l’onorificenza nazionale slovacca Croce di Pribina di 1a classe per il suo contributo eccezionale all’arte e cultura slovacca. Dal 2010 al 2012 è stato direttore della sezione Opera del Teatro Nazionale Slovacco (SND), mentre dal 2006 lo era del Teatro di Stato di Kosice. Dal 1990 ha promosso il concorso di canto popolare per ragazzi Slavik Slovenska (che gli ha meritato il Premio Centrope 2012) e dal 2001 è a capo della giuria del Concorso internazionale Antonin Dvorak a Karlovy Vary (in Repubblica Ceca).

Non c’è che dire, davvero un bel viatico per Peter Dvorsky, che si appresta fra pochissimi giorni a guidare come nuovo direttore l’Istituto Slovacco a Roma. A lui i nostri migliori auguri di un’attività fruttuosa.

http://youtu.be/Rxu3RvscH3s

(Red)

foto_operaslovakia.sk

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google