L’UE cita la Slovacchia per mancato pagamento del bonus natalizio ai pensionati all’estero

La Commissione Europea ha deferito la Slovacchia alla Corte di giustizia europea per il suo rifiuto di pagare ai suoi pensionati residenti in altri stati membri dell’UE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) la cosiddetta gratifica natalizia, in violazione dei suoi obblighi ai sensi del diritto dell’Unione Europea sulla parità di trattamento.

In base al diritto comunitario, il diritto alle indennità di vecchiaia non può essere subordinato allo Stato membro nel quale vivono i pensionati, che pertanto possono spostarsi in un altro stato membro senza dover perdere la loro pensione.

La legge slovacca prevede che tutti i cittadini che ricevono una pensione minima, o comunque una pensione inferiore al 60% del salario medio in Slovacchia ha diritto al cosiddetto “bonus di Natale” (vianočný príspevok), che non è però previsto per chi vive all’estero, mettendoli in condizione di svantaggio nei confronti dei pensionati che vivono in Slovacchia.

(Red)

(foto_desbyrnephotos@flickr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.