Scuola: gli insegnanti protesteranno davanti al Parlamento il 7 maggio

Gli insegnanti slovacchi, e gli altri dipendenti della scuola, si riuniranno il 7 maggio per dimostrare davanti al Parlamento. Lo ha deciso l’altro giorno l’Associazione sindacale dei lavoratori dell’istruzione. La protesta dovrebbe svolgersi mentre la Commissione parlamentare per l’Istruzione discute una relazione sullo stato dell’educazione in Slovacchia predisposta dal Ministro dell’Istruzione Dusan Caplovic (Smer-SD).

I sindacati vogliono fare pressione sul governo per un aumento di 200 milioni di euro all’anno nei finanziamenti per l’istruzione in Slovacchia, e chiedono che questa misura venga incorporata nella relazione, che ad oggi  si limita ad affermare che i fondi per il settore scuola dovrebbero raggiungere il 6% del PIL entro il 2020, ma non fornisce alcun dettaglio su quanto denaro nella realtà dovrebbe essere destinato all’istruzione.

Il documento fa riferimento a una politica da qui al 2020, ha detto il capo del sindacato Pavol Ondek, ma il mandato di questo governo finisce nel 2016. Il sindacato spera che alla manifestazione parteciperanno numerosi i lavoratori e i docenti del settore scuola. Basterebbe organizzare un autobus per ogni distretto, ha detto, potrebbero riunirsi almeno 5.000 persone. In ogni caso il 7 maggio, giorno lavorativo, le scuole di tutta la Slovacchia continueranno a funzionare regolarmente anche durante lo sciopero.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.