Governo: approvato programma di stabilità 2013-2016 per la Slovacchia

L’aumento del debito delle finanze pubbliche dovrà essere interrotto dopo il 2015 a poco sotto il 57% del PIL. Tale limite è fissato da una legge costituzionale, e, se superato, il governo avrebbe l’obbligo di presentare in seguito un bilancio in pareggio. Mercoledì il governo ha approvato il programma di stabilità per il 2013-2016 con l’obiettivo di fermare la crescita del debito riducendo il deficit ancora più velocemente di quanto richiesto dall’UE. Il programma di stabilità deve essere presentato alla Commissione UE entro la fine di aprile.

Secondo le norme comunitarie, il disavanzo nominale dei bilanci statali degli stati dell’Unione dovrebbe essere inferiore al 3% del PIL. Le riduzioni previste comporterebbero un disavanzo in discesa dal 2,9% previsto per quest’anno al 2,6% nel 2014. In seguito, si stima un 2% di deficit nel 2015 e l’1,3% nel 2016.

(Red)

Foto: vlada.gov.sk

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.