Economia slovacca in ripresa da quest’anno, l’auto tiene nonostante tutto

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), scriveva ieri Hospodarske Noviny, stima per l’economia slovacca una crescita dell’1,4% nel 2013. Ma già per il prossimo anno la prognosi è ben più rosea: 2,7%. Gli analisti slovacchi pensano in parte che il PIL nazionale della Slovacchia dovrebbe cominciare a migliorare gradualmente già da quest’anno, probabilmente dall’estate.

Una crescita economica del 3%, scrive il giornale, è considerata un po’ lo spartiacque perché il sistema economico nazionale cominci a produrre nuova occupazione, fermando la riduzione che nel Paese è in atto da qualche tempo. L’aumento del prodotto interno lordo consentirà del resto al governo di ridurre più facilmente il disavanzo delle finanze pubbliche, grazie ai maggiori introiti fiscali provenienti da un’economia che funziona e alla maggior base di calcolo del PIL stesso.

L’analista Jiri Cihlar di NextFinance ha detto al quotidiano che l’esecutivo dovrebbe puntare sul sostegno alla crescita, e non a tagli e provvedimenti di risanamento che ostacolano l’economia. È tuttavia un fatto che lo sviluppo della Slovacchia non è esattamente libero dai fattori esterni. È vero il contrario, data la forte dipendenza dalle esportazioni, e il settore automobilistico, ricorda l’analista Lubomir Korsnak di UniCredit Bank Slovakia, è il principale sospettato in un momento di calo della domanda in Europa. Ma il giornale, in vari articoli, fa un quadro dell’industria dell’auto slovacca, che dovrebbe cavarsela bene nonostante il mercato esterno.

(Fonte hnonline.sk)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.