Google omaggia con un doodle Anton Frantisek Kollar, consigliere di Maria Teresa

Google continua a ricordare le personalità slovacche che hanno lasciato un segno nella storia del paese. Oggi, sul motore di ricerca appare in Slovacchia un doodle dedicato ad Adam František Kollár, storico, etnologo, bibliotecario e politico slovacco del XVIII secolo, del quale oggi si celebra il 295° anniversario. Nato a Terchová il 17 aprile 1718 (appena cinque anni dopo la morte del 25enne suo compaesano Juraj Janosik, il brigante galantuomo – altro personaggio celebrato da un “Google doodle” poche settimane fa), Kollár fu consigliere della Corte imperiale austriaca e capo bibliotecario.

Come suo consigliere personale, fu un influente sostenitore della politica illuminata e centralista di Maria Teresa, e sua fu la proposta di dare all’imperatrice il titolo di regina d’Ungheria nel 1772. A Kollár è attribuita l’invenzione e la prima definizione del termine “etnologia”, nel 1783, l’anno in cui morì nella capitale imperiale, Vienna. Secondo alcuni, Kollár, gesuita, sarebbe da considerare uno dei primi esponenti filoslovacchi, filoslavi e panslavisti della monarchia asburgica. A causa della sua saggezza, e delle sue vaste conoscenze, era chiamato “il Socrate slovacco”.

Membro di comitati scientifici, parlava più lingue straniere ed è stato autore di testi sulla storia di Vienna e dell’espansione turca in Ungheria. Esperto di diritto, storia, filosofia e pedagogia, lingue slave e orientali, è stato anche compilatore di dizionari e di periodici scientifici, e redattore di grammatiche latine e libri di testo. Possedeva una tra le più grandi biblioteche private del regno. Tra le riforme da lui promosse, l’abolizione della servitù della gleba, la tassazione della nobiltà, l’introduzione della libertà religiosa, l’uguaglianza dei cittadini.

Il progetto “Google na slovenskú nôtu” (Google sulle note slovacche) associa le tradizioni della Slovacchia con la tecnologia, con l’obiettivo di promuovere le ricchezze monumentali e paesaggistiche, le tradizioni e la storia e cultura slovacche. Oltre ai doodle e ai nuovi inserimenti nel servizio Google Maps di una serie di patrimoni nazionali con Google Street View, saranno a disposizione online alcune delle opere più significative della letteratura slovacca. Si è cominciato inserendo in Google Books il primo libro di grammatica slovacca, stilato da Anton Bernolak nel 1790, la “Grammatica Slavica”, volume che è stato possibile scansionare grazie alla Biblioteca Nazionale Austriaca di Vienna.

(La Redazione, Fonte Wikipedia)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google