Fico a Bruxelles, incontra Barroso per chiedere aiuto sull’uso dei fondi UE

La Slovacchia potrebbe non essere capace di utilizzare una somma tra i 250 e i 600 milioni di euro dei fondi comunitari assegnati al Paese nel periodo di programmazione 2007-2013. Questa preoccupazione è stata espressa dal Primo Ministro Robert Fico lunedì in una conferenza stampa dopo un incontro con il Presidente della Commissione Europea Jose Manuel Barroso a Bruxelles.

Barroso ha detto che la Commissione UE si è impegnata perché questo rischio sia ridotto al minimo, istituendo un gruppo di lavoro composto da esperti che aiuterà entro quest’anno a velocizzare i progetti che possono accedere ai fondi. Entro maggio 2013 il gruppo di esperti dovrebbe elaborare una relazione per stabilire un maggiore grado di flessibilità e una maggiore efficacia di spesa per la somma a rischio. Fico ha spiegato che vorrebbe usare quel denaro per creare posti di lavoro per i giovani e contribuire alla costruzione di infrastrutture, delle quali il Paese ha molto bisogno.

Il Premier slovacco ha incontrato anche il vice presidente della Commissione per le Relazioni interistituzionali e l’amministrazione, lo slovacco Maros Sefcovic, con il quale ha discusso delle principali questioni economiche, tra cui i fondi UE, nonché la riassegnazione di tali fondi, la politica di coesione (che aiuta a limare le differenze tra i diversi paesi membri UE) e altri temi di attualità dell’Unione Europea e dell’Eurozona.

(Red)

(foto_vlada.gov.sk)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.