Ferrovia a scartamento largo: Yakunin (Ferrovie Russe) è certo che si farà

Il capo delle Ferrovie Russe Vladimir Yakunin si è detto convinto che il progetto di ferrovia a scartamento largo dall’Asia verso l’Europa centrale alla fine sarà realizzato e avrà la sua efficacia. Il percorso, che conduce attraverso la Slovacchia, a suo parere è il più vantaggioso, e potrebbe includere nel Paese almeno due terminali merci, ma non è l’unica opzione. Yakunin, parlando in una conferenza stampa a Bratislava ieri, ha detto che anche la Repubblica Ceca, la Polonia e l’Ungheria sono interessate al progetto. La decisione finale arriverà solo dopo che saranno stati attentamente vagliati i termini finanziari della costruzione della ferrovia, che potrebbe avere un costo di circa 6 miliardi di euro.

Il progetto è sotto attenta considerazione delle aziende ferroviarie di Russia, Ucraina, Slovacchia e Austria. Le Ferrovie Russe credono che sarà necessario un anno per prendere la decisione finale sul progetto e che la costruzione potrebbe durare per i successivi tre anni. Per sciogliere i dubbi di politici ed esperti in Slovacchia, Yakunin si è spinto a garantire che «non può accadere che costruiremo un unico terminale a sud di Vienna». Il progetto, ha sottolineato, prevede una serie di terminali, dei quali almeno due devono essere in Slovacchia.

(Red)

Foto: Ian Sane@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google