La Slovacchia nel 2012 ha violato la Convenzione dei diritti umani in 21 casi

La Slovacchia è stata citata per avere violato la Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali in 21 delle 46 sentenze in cause derivanti da azioni legali intraprese contro il Paese presso la Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) di Strasburgo nel 2012. Questo risulta da un rapporto sulle attività del rappresentante slovacco alla CEDU, redatto dal Ministero della Giustizia e riconosciuto dal Consiglio dei Ministri di mercoledì 3 aprile, ha scritto l’agenzia Tasr.

Due di quei casi sono stati decisi a favore della Slovacchia, mentre dieci casi sono stati ritenuti inaccettabili dal giudice e nove si sono conclusi con un accordo tra le parti coinvolte. Un caso è stato cancellato dall’agenda della Corte sulla base del fatto che il querelante ha ripetutamente omesso di fornire una dichiarazione. Il numero delle denunce arrivate alla Corte contro la Slovacchia, secondo il rapporto, è quasi pasi a quello dell’anno precedente: 531 erano le denunce nel 2012, e 553 nel 2011.

La rappresentante slovacca presso la Corte europea dei diritti dell’uomo è Marica Pirosikova, nominata dal governo insieme ad altri due candidati per la selezione alla carica di giudice slovacco alla CEDU.

(Fonte Tasr)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google