Olimpiadi 2022: per la Slovacchia forse più un rischio che un beneficio

Nonostante la grancassa promozionale governativa sui benefici delle Olimpiadi invernali del 2012, da organizzare insieme alla Polonia, che ci si aspetterebbe facciano guadagnare nel turismo, oltre che a creare nuovi posti di lavoro e aiutare la Slovacchia a rendersi più visibile nel mondo, l’evento potrebbe anche essere un considerevole pericolo per le finanze del Paese. Lo ha detto l’analista economico dell’Accademia delle scienze slovacca (SAV) Vladimir Balaz al quotidiano finanziario Hospodarske Noviny che lo ha pubblicato in prima pagina con grande enfasi. Secondo Balaz, e la cosa pare condivisa con altri analisti, i Giochi Invernali porteranno molti più vantaggi all’economia polacca, più grande, rispetto a quella molto più piccola della Slovacchia.

Le economie più grandi, dice Balaz, possono beneficiare di tali eventi, che sono invece più rischiosi per quelle più piccole. E cita a tale proposito l’esempio della Grecia, alla quale l’organizzazione delle Olimpiadi estive nel 2004 ha in parte contribuito al problema del debito del Paese.

I costi stimati – in via preliminare – per l’organizzazione dei Giochi del 2022 sono di circa 2 miliardi, che la Slovacchia dovrebbe partecipare a coprire per un terzo, e il resto toccherebbe alla Polonia. La gran parte della somma in ballo sarebbe consumata dalla costruzione di due nuovi stadi di hockey – a Poprad (regione di Presov) e Liptovsky Mikulas (regione di Zilina). Inoltre, in quest’ultima zona il governo slovacco dovrebbe anche provvedere alla erezione di un villaggio olimpico e alla riparazione o completamento di infrastrutture stradali. Per fortuna, le piste da sci di Jasna (regione di Zilina) sono in condizioni tali da non richiedere quasi alcuna modifica, nel caso alcune gare di sci alpino si dovessero tenere qui.

Gli esperti avvertono poi che nessuno degli organizzatori recenti dei Giochi Olimpici ha mantenuto le spese in base ai bilanci iniziali. Come esempio il quotidiano ha citato Vancouver 2010, che è costato quattro volte il preventivo, Torino 2006 due volte e Salt Lake City 2002 due volte e mezzo.

(Red)

Immagine: timrich26@flickr

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google