Politica estera della Slovacchia, le priorità maggiori all’esame del Parlamento

Portare a cassa un adeguato contributo dall’Unione Europea per la disattivazione dei due reattori più vecchi della centrale nucleare di Jaslovske Bohunice è tra le maggiori priorità della politica estera della Slovacchia per quest’anno, secondo quanto si trova scritto in un rapporto presentato in Parlamento lo scorso giovedì.
Un altro obiettivo di primo livello evidenziato dal Ministero slovacco degli Affari esteri ed Europei è il rafforzamento dello sviluppo economico del Paese. Quanto alle politiche europee, il dicastero si sta preparando con diligenza al turno di presidenza della UE in programma per il 2016, in particolare alle necessarie strutture amministrative e alla preparazione del personale per gestire a dovere il semestre di presidenza della Repubblica Slovacca.

Il documento evidenzia che il 2013 sarà cruciale per l’approfondimento dei processi di integrazione europea e di consolidamento fiscale ed economico dei suoi stati membri. La politica estera slovacca, si legge, avrà come leit motif un impegno attivo nella corrente discussione sul futuro dell’Unione e sugli sviluppi all’interno della Zona Euro. L’obiettivo dichiarato di tale orientamento è rimenere al centro dell’integrazione europea.

(Fonte Slovensky Rozhlas)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.