US Steel, memorandum d’intesa con il governo per altri 5 anni in Slovacchia

La società statunitense US Steel Kosice rimarrà operativa in Slovacchia per almeno altri cinque anni, secondo un memorandum firmato dal suo presidente e dal Primo Ministro slovacco Robert Fico oggi a Kosice. L’accordo vincolante comprende specifiche condizioni garantite all’investitore per rimanere in Slovacchia, condizioni che sono stati concordate durante le trattative tra Fico e la US Steel tenutesi lunedì nel quartier generale del gruppo metallurgico a Pittsburgh, in Pennsylvania.

Fico ha detto che le parti si sono accordate per un certo livello di sostegno nell’area dei costi energetici e delle pratiche ambientali europee, che aiuteranno la US Steel a risparmiare denaro nel prossimo quinquennio. Il capo della società, David J. Rintoul, ha definito il memorandum una buona notizia per la Slovacchia, ma in particolar modo per i dipendenti della società, che è tra i maggiori datori di lavoro dell’intero Paese. Rintoul ha informato che dopo gli investimenti necessari per il rifacimento di alcune caldaie, una spesa di 80-100 milioni di euro, la US Steel farà richiesta per una esenzione fiscale per la green economy.

La questione chiude una lunga discussione che ha iniziato a diventare incandescente all’inizio di quest’anno, quando il governo ci si è messo di buzzo buono per cercare una soluzione che possa far rimanere l’investitore, evitando la cessione dell’azienda a possibili acquirenti russi o asiatici che avrebbero potuto smembrarla o ridurne il potenziale, lasciando a casa un gran numero di lavoratori. L’idea della US Steel di lasciare la Slovacchia era dovuta ai costi elevati per il rispetto della legislazione UE in materia ambientale, che richiede elevati investimenti aggiuntivi.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

2 Commenti

  1. le grosse ditte la spuntano sempre con la scusa del mantenimento della forza lavorativa ottengono sempre sgravi fiscali agevolazioni ecc ecc pero queste agevolazioni le pagano tutte le piccole aziende ed i cittadini non mi sembra un gran che giusto anche le piccole aziende avrebbero diritto ad agevolazioni e sgravi fiscali comunque mantenere posti di lavoro e sempre un buon risultato anche se quando finiranno gli sgravi fiscali torneranno a chiederne degli altri per restare ed alla fine tutti i grossi gruppi stranieri nel paese non pagheranno mai le tasse e si dovra procedere ad aumentarle a chi le paga gia

  2. Grandi ,questo è amor di patria e forza di uno stato capace di legiferare !!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.