Marcia di estrema destra per Tiso, il deputato Hlina finisce alla polizia

Un centinaio di manifestanti hanno cercato di fermare sabato 16 marzo a Bratislava una marcia di simpatizzanti di estrema destra che stavano commemorando la fondazione dello Stato slovacco nel 1939, nato sotto la forte influenza della Germania nazista.  Gli estremisti hanno fatto visita e posto corone di fiori sulla tomba del Presidente della Repubblica tra il 1939 e il 1945, monsignor Jozef Tiso.

Il blocco era stato sollecitato dal Sindaco di Bratislava Milan Ftacnik e diversi altri parlamentari. Era previsto tenersi sulla Piazza SNP, ma i sostenitori di estrema destra hanno deciso all’ultimo minuto di cambiare il tragitto verso il cimitero Martin, evitando lo scontro. L’unico incidente è stato causato dal deputato e attivista civile Alojz Hlina (Gente Ordinaria/OLaNO) che si è al centro della carreggiata di marcia, e lui e quattro manifestanti sono finiti in una stazione di polizia per essere interrogati.

Quando due gruppi di attivisti sono arrivati davanti al cancello del cimitero, la polizia li ha respinti, evitando il contatto con l’altro gruppo elementi di destra, il solo che aveva annunciato la marcia alle autorità.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*